E con il nucleare torna Mr. Nimby*

26 febbraio 2009 § 6 commenti

* Not in my Back Yard.

Quando il nostro premier se ne è uscito con la storia delle centrali nucleari ho subito pensato: voglio vedere dove le farà. 

Questo Cappellacci.

Questo Formigoni.

Qui un pò di altri.

Io dico: siamo la Repubblica delle Banane. Io non sono contro le centrali nucleari, ma voglio vedere un caspita di piano energetico, un sviluppo strategico “ambientale-energetico” per i prossimi venti anni che metta insieme rigassificatori, distribuzione di metano, risparmio energetico, educazione civica, conversione a carbone, fotovoltaico, eolico…saturiamo tutti gli argomenti in campo e poi…a conti fatti….a equazioni energetiche risolte, decidiamo insieme se ci serve il nucleare. Altrimenti è solo uno spot. Sia dire sì. Sia dire no.

Ma ci vuole tanto? Scommettiamo che non saremo in grado di ribattere se non cavalcando idiozie ecologiste demodé quasi quanto i componenti del governo Ombra?

Che palle.

PD: riedizione numero?

26 febbraio 2009 § 9 commenti

Niente ministero delle pari opportunità.

Tanta esperierenza nel perdere le elezioni di tutti i tipi dalle politiche alle amministrative.

Età media lasciamo perdere.

Residenti: tutti a Roma, via dell’Iperuranio. Tutti 24 ore su 24, chiusi in Parlamento da anni. Mummie. Vecchi. Non di età.

L’Italia: non pervenuta.

Contemporanei: non pervenuti.

Ecco il governo OMBRA.

Grandi segnali di novità.

Noi: ND (non disponibili….più ad avallare questo istinto suicidia all’estinzione di una speranza)

Segnalazioni: Marta Meo e il Commodore 64. Che pena.

PD: La Carovana il 2 marzo a Torino.

26 febbraio 2009 § Lascia un commento

I CONTEMPORANEI – QUARTA TAPPA DELLA CAROVANA DEL PD

TORINO, SEDE PD PIEMONTE – VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI , 35 

LUNEDÌ 2 MARZO 2009, ORE 20.30

“Partiamo da qui: chi siamo? E perché i cittadini dovrebbero votarci?”  La carovana del PD arriva anche a Torino per la quarta tappa del suo viaggio in giro per l’Italia.  Perché dobbiamo dimostrare, ancora di più dopo le ultime vicende,  che il viaggio del PD – partito moderno, aperto e coraggioso- è in realtà, un viaggio che ora deve davvero cominciare. E’ la riscossa per il rinnovamento, quella dei “contemporanei”, per permettere al partito nuovo di esprimere dei contenuti.  Il quarto appuntamento della carovana, dopo i fortunati incontri di gennaio e febbraio a Milano, Genova e Cremona è fissato per lunedì 2 Marzo alle ore 20.30,  presso la Sede Pd di Via Francesco d’Assisi 35 a Torino. 

Intervengono: Mercedes Bresso, Presidente regione Piemonte; Andrea Benedino, Segreteria regionale pd Piemonte; Carlo Chiama, Segretario Pd Torino; Maria Cascella, costituente nazionale Pd; Ivan Scalfarotto, costituente nazionale PD e Giuseppe Civati, Consigliere regionale Pd Lombardia.  Le tappa della carovana si potrà seguire anche in streaming su iMilleTV (http://www.imille.tv/) dove è possibile, commentare in tempo reale.

Pd: un segretario.

25 febbraio 2009 § 6 commenti

Ed è lui.

Pd: ancora anno -1

23 febbraio 2009 § 25 commenti

Basta farsi un giro sul blog di Ivan o su quello di Pippo, o di Marco, solo per citare tre che sabato c’erano ed erano in profonda minoranza. per capire come stiamo.

Poteva essere l’anno zero, siamo rimasti all’anno -1. Seguiranno riflessioni e decisioni. Così a caldo direi che ad ottobre dobbiamo avere una proposta di segretario che superi Bersani. Così a caldo. Vi dico una cosa: se non convinco Ivan o Pippo o Paola Concia (hanno provato a candidarla sabato), vi prometto che mi candido io. Anche solo per principio. Ma secondo me lo troviamo qualcuno di contemporaneo che ci provi. Lo troviamo, lo troviamo.

p.s. nella tristezza della giornata di sabato la cosa che più mi ha fatto incazzare è stato che Time considera Matteo Renzi il possibile Obama italiano perché è: tecnologico e pragmatico. Come sarà andata? La Toscana si sa è piana di inglesi…diciamo che è una colonia inglese, in parte e sotto certi aspetti. Qualche giornalista fricchettone con casale nel Chianti scrive di Renzi per comodità. Certo che anche gli inglesi non sanno più alzare il culo per guardare le cose e descriverle per bene.

 

Pd: in ordine sparso.

21 febbraio 2009 § 10 commenti

Chi vuole Franceschini fino alle Europee e poi congresso. Chi primarie subito. Domani ci si aspetta una rissa, non si sono trovati accordi nottorni, direi quasi: per fortuna. Le primarie subito mi fanno paura, significa mettere in moto una macchina da guerra quando siamo mezzi morti e ci aspettano aministrative ed europee. Eppure sarebbe giusto. Basta che non le si faccia per investire il solito noto, il solito vecchio, il solito maschio.

Franceschini deve andarsene. Il partito alle europee morirebbe.

A questo punto taccio. Commento tutto dopo l’assemblea. Incrociamo le dita e che la nostra generazione (i contemporanei che non significa essere giovani ma significa non vivere nell’IperUranio) domani sbatta tutto lo sbattibile e ne esca investita di una nuova responsabilità: quella di governo. Gli altri, per la miseria, se ne vadano tutti a casa. Basta. Non si tratta di distruttivismo, si tratta di strategia.

Ciao, Torino #4

21 febbraio 2009 § 2 commenti

Estate.

Inverno.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2009 su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 9.114 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: