Se non ora quando.


Volevo scrivere qualcosa.

Ma poi mi sono ricordata che l’avevo già scritto il 15 settembre del 2009, rispondendo ad una sollecitazione di Maria Laura Rodotà, qui.

Aggiungo solo che manifestare è bello. Fa bene. Ma scordiamoci che fa cascare i governi. Serve a ricaricare le energie di chi non vede la fine del tunnel, a farci incontrare. Sono 17 anni che manifesto. Da sola. In compagnia. Coi partiti, senza partiti, a testa in giù e in ogni possibile posizione che vi viene in mente.

Ho visto anche il Popolo Viola implodere in se stesso.

Il fatto è che la rabbia va canalizzata ed organizzata se deve essere incisiva. Non è un caso che i popoli si ribellano e poi gli eserciti prendono il potere (che pare quasi un ossimoro, se ci pensate).

E quindi da oggi ci va lo sforzo di organizzare il dissenso. O di farlo nelle sedi organizzate. In ogni caso di trasformare questa energia in cambiamento: in gente che NON lo voti più o che possa votare altro.

Un pensiero riguardo “Se non ora quando.

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...