Il lavoro. Il lavoro. Il lavoro.

Come possiamo risolvere i problemi di questo Paese se io pago il canone per pagare lo  stipendio ad un giornalista che sulla TV di Stato non è in grado di riportare la discussione sui temi reali, sulla verità?

Sentire dire che un’azienda che ha il 30% del mercato “ha il monopolio” è una palese falsità, non può essere la base della discussione.

Questo impedisce di risolvere i veri problemi del lavoro.

Cominciamo a farci le domande giuste con coraggio: perché nessuna azienda del mondo, tranne una di cui gli stessi sindacati non si fidano, vuole rilevare Termini Imerese?

Questa è la domanda corretta. La risposta è parte della soluzione. Solo analizzando questo cominciamo a trovare il modo di non lasciare gente per strada. Il resto è solo gioco delle parti. Inutile a tutte le classi sociali in gioco.

Verrai a trovarmi d’inverno a Firenze

Alla presenza dell’autrice, Cristiana ALICATA e della giornalista Francesca FORNARIO (l’Unità)
Readings a cura dell’attrice Fiorella SCIARRETTA
Introduzione a cura di www.laicitaediritti.org
http://www.lacitelibreria.info/

VERRAI A TROVARMI D’INVERNO, secondo romanzo di Cristiana Alicata: è la storia di Elena, giovane chirurgo ortopedico, che in seguito ad un incidente motociclistico decide di trascorrere la convalescenza a Pantelleria, in pieno inverno. Qui conosce Liz, fisioterapista transessuale in attesa di cambiare sesso, e Gina, meccanico, che ha paura d’amare. Nel limbo spazio-temporale proprio delle Isole, le due donne l’aiuteranno a ricostruire le dinamiche dell’urto, sentimentale prima che fisico. Di pari passo al riaffiorare dei ricordi, remoti e recenti, anche la realtà muterà i suoi connotati, fino a svelare vite segrete e intrecci imprevedibili: Aldo, padre di Elena, non risparmierà sorprendenti rivelazioni su un passato, che brucia ancora, portando con sé le ciniche conseguenze di sogni infranti. “Verrai a trovarmi d’inverno” è un doppio viaggio: alla scoperta di un’isola e della capacità di parlare di se stessi, aprendosi agli altri…

Ora
sabato 1 ottobre · 18.00 – 20.30

Luogo
Libreriacafè “La Citè” – Borgo San Frediano 20/R – FIRENZE