Oltre al danno la beffa.

Dice Angelino Alfano (su twitter): “Presenteremo atto parlamentare per verificare comportamenti e responsabilità della Pr. Civ. nella gestione dell’emergenza,soprattutto a Roma”.

Gli ho risposto di aprire una commissione d’inchiesta su come vengono fatte le assunzioni al comune che manco sanno leggere i bollettini meteo.

 

I numeri di una citta’ nel caos per la neve.

2000 pale in una citta’ di quasi 2 milioni e mezzo di abitanti.

35 mm di pioggia che in neve corrispondono a 35cm di neve.

1 sindaco ingegnere che non sa leggere i bollettini della protezione civile.

Molti taxi che sono rimasti a casa e che hanno approfittato dei turni liberi per farsi i cazzi propri.

Catene usate su strade che non ne avevano bisogno.

Mancanza di sale nelle ore più fredde e strade gelate.

Musei chiusi.

Molti mezzi pubblici bloccati o quasi impossibilitati.

Ecco i numeri di una citta’ nel caos.