Il fascista Celentano a Sanremo.

A dimostrazione di quanto i totalitarismi risiedano in ognuno di noi questo pensiero non mi e’ venuto spontaneo, ma ho dovuto pensarci.

Dice Celentano che Avvenire e Famiglia Cristiana andrebbero chiusi immediatamente. Per me evocare la chiusura di un giornale e’ fascismo. Non amo i due giornali per le posizioni spesso omofobe e sono un’anticlericale convinta. Voglio l’abolizione del concordato, la cancellazione dell’ora di religione cosi’ come e’ ora (con i prof pagati dallo Stato e nominati dal Vicario). Ma non mi sognerei mai di chiedere la chiusura di organi di stampa. Cosi’ come credo che il Papa o Giovanardi possano dire cio’ che vogliono (Nei limiti consentiti dalla legge. Ovviamente. Quando ci sara’ la legge mancino estesa ai reati di omofobia – ho aggiunto questa frase come chiarimento) alcune cose non potranno dirle ed io me la prendo con chi li riporta in prima pagina o li invita a dire cose fuori dalla Storia. Chiudere un giornale ed evocare la censura e’ fascismo. Questo momento storico e’ delicato. Agli intellettuali spetta il compito di tenere i confini della democrazia contro le rabbie, la disperazione e la demagogia. Celentano non ha fatto un buon servizio alla democrazia stasera. E nemmeno alla causa di chi combatte il potere clericale senza confondere i piani tra esso e il sentimento religioso.

Concita sulle primarie ed anche sul PD Lazio.

“Il punto è la distanza tra chi prende queste decisioni e il suo elettorato. L’incapacità di leggere la realtà e di capirla. La difesa della ditta non può essere fatta a discapito di chi quella ditta deve sostenerla. Uno su tre degli elettori PD votarono Pisapia a Milano, e sono gli elettori del PD (ex elettori, elettori delusi, attuali elettori)ad aver votato Doria ieri. Non c’è nulla di antipolitico e di demagogico in questo, è il modo più chiaro che i cittadini hanno di parlare ai partiti (ai loro partiti) per dire che non è la politica che non vogliono, ma questa politica.”

Continua qui.

Primarie PD Lazio: ora ho bisogno di tutti voi.

Ok. Ora ho bisogno di tutta la vostra concentrazione e forza. Dobbiamo dire ai cittadini del Lazio che domenica ci sono le primarie nel Lazio per eleggere il nuovo segretario. Quello che farà le primarie di camera e senato, che aiuterà a vincere a Roma nel 2013 e che nel 2015 batterà la Polverini. Condividete tutti sulle vostre bacheche, come esercizio di informazione. Non si vuole dire questa cosa di domenica. Siete stufi di perdere? Volete un PD diverso? Venite a votare e votate Giovanni Bachelet e soprattutto passate parola. Possiamo arrivare a tutti. Si chiama democrazia. Forza!

Per leggere il programma.

Per trovare il vostro seggio.