L’urlo di Munch, la premonizione del XX secolo.

4 maggio 2012 § 1 Commento


E’ terribile che L’Urlo di Munch sia in mano di privati. Dipinto nel 1893 racchiude premonitore Simbolo del malessere tutto il dolore del secolo successivo, e’ una di quelle opere che dovrebbe essere patrimonio dell’Umanita’. Speriamo lo abbia acquistato un Museo. Speriamo.

« Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò, il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai stanco morto ad una ‘palizzata. Sul fiordo nero-azzurro e sulla città c’erano sangue e lingue di fuoco. I miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora di paura… e sentivo che un grande urlo infinito pervadeva la natura. »

P.s. Aggiornamento…confesso la mia ignoranza…non sapevo esistessero 4 versioni dell’Urlo, una delle quali si trova nel museo di Oslo. E non riesco a trovare le “differenze” tra le versioni e quale sia stata dipinta prima di ogni altra.  

Annunci

Tag:

§ Una risposta a L’urlo di Munch, la premonizione del XX secolo.

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo L’urlo di Munch, la premonizione del XX secolo. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: