Prima di dare i numeri.

21 maggio 2012 § 4 commenti


Il centro sinistra è il vincitore assoluto nei numeri.

Sotto questi numeri ci sono altri numeri che non vanno sottovalutati.

Per esempio i numeri che si possono sommare nel 2013 (vedi lezione del 94). Ora Casini può presentarsi al PDL forte di poter dire: o con me o perdete.

E riflettere sul fatto che un conto è un sindaco, un conto è un premier, soprattutto se la sua faccia e quella della sua squadra sanno di vecchio, di già visto e di “colluso” con il tempo.O i numeri di quelli che possiamo riportare a votare, tantissimi. Quel numero di astensione è pericolosissimo. Può risvegliarsi davanti alla “calata” di qualcosa di nuovo, che magari non lo è, però lo sembra. Quindi attenzione.

Che Parma ci insegna che è il “potere” di qualunque colore che la gente non sopporta più ( e a Parma c’è stata poca astensione rispetto ad altre città, quasi le stesse che hanno votato al primo turno).

Che per esempio Genova, Belluno e Rieti ci insegnano che il CS vince, ma il PD spesso si incarta pensando di vincere e, in quel caso, se non si mette in discussione, rischia di scegliere male, malissimo.

Che per esempio spesso vinciamo dove qualcuno ha proprio perso perché si è dato la zappa sui piedi. Vedi la Lega travolta da italianissimi scandali di corruzione e nepotismo, roba da terroni, direbbe Bossi.

E se fossimo così furbi da mettere noi in campo qualcosa di nuovo? Giusto per mettere in cassaforte il futuro, si sa mai.

Tag:

§ 4 risposte a Prima di dare i numeri.

  • Comandante Lupo ha detto:

    Numeri? Vincitori?????
    Bene prendiamo Genova elettori 504.110 voti ai due candidati in ballottaggio 191.329
    Parma elettori 142.609 ai due candidati 85.073
    L’Aquila elettori 60.893 ai due candidati 34.620.

    Quando i partiti si accorgeranno dell’astensionismo? Invece di cantare vittoria dovrebbero farsi tutti nessuno escluso una bella autocritica del perchè della disaffezione al voto.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Quoto Lupo.
    E faccio notare che la campagna elettorale del nuovo sindaco di Parma è costata 6’000 euro a fronte di una percentuale del 60% al ballottaggio.
    Se foste furbi oltre a mettere in campo qualcosa di nuovo lo fareste, e penso lo dobbiate realmente cominciare a fare, a 1/50 del costo attuale. Così, tanto per non fare, giustamente, parte del mazzo dei “so tutti uguali”.

    Mi piace

  • Nino ha detto:

    Ma su, non infierite, il PD è un “partito” mica un movimento come il 5 stelle. Se riducesse le spese come farebbe a fare i convegni a cui partecipano sempre le solite persone ed a ideare le stupende campagne pubblicitarie degli ultimi tempi (Conosci tizio l’ultima)?

    Attenzione, oggi come oggi io fossi nel PD starei perfino attento a non sottovalutare Roma, dove a dispetto dei sondaggi tarocchi, Alemanno contro Zingaretti non ha chance. Perchè Alemanno col piffero che si ricandida (quello che doveva fare lo ha fatto, e non è uno stupido, anche se a volte lo fa) e se la destra tirasse fuori un coniglio dal cappello (mutatis mutandis, un candidato nuovo, giovane, e casomai donna ,come la Polverini alla Regione) avrebbe un grosso bacino potenziale di voti cui attingere

    Mi piace

  • Nino ha detto:

    Intanto nella ridente cittadina di Gaeta, ha vinto il candidato PDL (si , lì esiste ancora il PDL) e su 16 consiglieri ci sarà un solo consigliere (si uno solo) del PD … cioè, iscritto al PD, perchè il PD non ha proprio gareggiato

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Prima di dare i numeri. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: