Il candidato premier con il cilicio

12 giugno 2012 § 8 commenti


Dice Fioroni che le persone che incontra non gli chiedono di coppie gay e si dice pronto a sfidare Bersani che ha aperto (alla buon ora e ancora non all’altezza di Usa ed Europa) alle coppie gay. Daje Fioroni cosi’ vi contate finalmente voi clericali con il cilicio. Non vedo l’ora.

(Solo in Italia possiamo definire Fioroni un moderato cattolico e non un estremista del fondamentalismo cattolico: che se ne vada e lasci nel PD quella parte sana del cattolicesimo che e’ la maggioranza).

Qualcuno dica a Fioroni che pensare alla famiglia non e’ opporsi ai gay ma aprire asili nido.

Chi attacca i gay vuole anche le donne a casa stirare e a fare le incubatrici. Il medioevo e’ finito, caro Fioroni.

Annunci

Tag:

§ 8 risposte a Il candidato premier con il cilicio

  • Yvonne Masetto ha detto:

    la penso esattamente come te Cristiana

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    “che se ne vada e lasci nel PD quella parte sana del cattolicesimo che e’ la maggioranza ”

    Su questo non ci metterei la mano sul fuoco. Anzi, scommetto sul contrario.

    Mi piace

  • Anonimo ha detto:

    in parte sono d’accordo con meursault; non saprei davvero se “la parte sana del cattolicesimo è la maggioranza”; io per parte sana intendo don ciotti, don gallo, e altri due o tre; nulla di più. ma credo che il problema vero non siano tanto gli estremisti alla fioroni (che, come dici bene, solo in italia possono venire considerati “moderati”), ma quell’ampia zona grigia, fatta di non praticanti e forse addirittura non credenti, che pure non dice nulla, e lo fa per ragioni di convenienza. quelli come gli stessi bersani e d’alema, ad esempio; d’alema quando dice che la costituzione vieta i matrimoni gay (!!!); oppure un bersani d’annata che, quando la corte EDU so pronunciò, in primo grado, contro i crocefissi nelle classi, commentò: “ma in fondo il crocefisso non ha mai fatto male a nessuno” (ma caro bersani, che hai anche una laurea in filosofia, ma non ti hanno mai spiegato che cos’è un principio? certo che circondarsi di gente come penati e pronzato non aiuta). l’apertura di bersani, io la vedo come un maldestro e velleitario tentativo di ingraziarsi vendola e se del caso allontanarlo da di pietro: infatti l’ha detta subito dopo l’incontro con la fiom, quando si è visto che i toni usati da vendola erano più morbidi e possibilisti di quelli dell’ex pm; ma è probabile che, far qualche tempo, se bersani capiterà a parlare, poniamo, a una platea di “cattolici”, magari se ne uscirà con una cosa del tipo “le nozze gay non sono una priorità”, “prima vengono i problemi economici”, o cose di questo genere insomma. sviando la questione senza neanche la correttezza di farlo prendendo il toro per le corna. non è il pd il posto giusto, se si vuole parlare di diritti; di tutti i diritti; non adesso. non con questo gruppo dirigente.

    Mi piace

  • Jacopo Bombarda ha detto:

    in parte sono d’accordo con meursault; non saprei davvero se “la parte sana del cattolicesimo è la maggioranza”; io per parte sana intendo don ciotti, don gallo, e altri due o tre; nulla di più. ma credo che il problema vero non siano tanto gli estremisti alla fioroni (che, come dici bene, solo in italia possono venire considerati “moderati”), ma quell’ampia zona grigia, fatta di non praticanti e forse addirittura non credenti, che pure non dice nulla, e lo fa per ragioni di convenienza. quelli come gli stessi bersani e d’alema, ad esempio; d’alema quando dice che la costituzione vieta i matrimoni gay (!!!); oppure un bersani d’annata che, quando la corte EDU so pronunciò, in primo grado, contro i crocefissi nelle classi, commentò: “ma in fondo il crocefisso non ha mai fatto male a nessuno” (ma caro bersani, che hai anche una laurea in filosofia, ma non ti hanno mai spiegato che cos’è un principio? certo che circondarsi di gente come penati e pronzato non aiuta). l’apertura di bersani, io la vedo come un maldestro e velleitario tentativo di ingraziarsi vendola e se del caso allontanarlo da di pietro: infatti l’ha detta subito dopo l’incontro con la fiom, quando si è visto che i toni usati da vendola erano più morbidi e possibilisti di quelli dell’ex pm; ma è probabile che, far qualche tempo, se bersani capiterà a parlare, poniamo, a una platea di “cattolici”, magari se ne uscirà con una cosa del tipo “le nozze gay non sono una priorità”, “prima vengono i problemi economici”, o cose di questo genere insomma. sviando la questione senza neanche la correttezza di farlo prendendo il toro per le corna. non è il pd il posto giusto, se si vuole parlare di diritti; di tutti i diritti; non adesso. non con questo gruppo dirigente.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    La parte sana del cattolicesimo somiglia a Cassano.
    Ho detto tutto.

    Mi piace

  • traslochi ha detto:

    Pensavo di mettere il vostro logo sul nostro sito con il vostro link per dar modo ai nostri visitatori di conoscere il vostro blog. Cosa ne pensi?

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Il candidato premier con il cilicio su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: