Matrimonio matrimonio matrimonio.

16 luglio 2012 § 10 commenti


Finalmente si è capito che solo la parola matrimonio scatena gli isterismi politici siano essi buoni o cattivi e quindi solo quella parola smuove smuove le torbide e stantie acque della politica nostrana.

Non a caso Grillo ha aderito ieri quando ne ha capito la portata e non quando, per esempio, qualcuno ha cominciato a raccogliere le firme per un istituto equivalente come sta accadendo in queste settimane.

Per quanto mi riguarda ritengo che avere portato gli ODG sul matrimonio al tavolo di quell’assemblea sia stato da parte nostra geniale.
Fino alla sera prima c’era stato un tentativo di mediazione e vi confesso che adesso, da sabato,  qualsiasi cosa non sia il matrimonio, ora per me, non ha alcun senso ed anzi può solo indebolire la lunga marcia che sta cominciando adesso. Perché questa è la buona notizia di questi giorni. Che chi parlava di Civil Partnership adesso parla di matrimonio. Chi parlava di Unioni Civili adesso parla di istituto equivalente. Chi parlava di Dico ora parla di Unioni Civili. Abbiamo spostato l’asse. E, responsabilmente , ora dovremmo tutti chiedere solo quello.
Sul PD. Uscire adesso sarebbe un favore a Fioroni e Marini (voi ve la prendete con la Bindi intanto era Marini che non voleva che Fusco parlasse) e compagnia ed è inutile politicamente.
Ognuno di noi in ogni sede deve gridare solo una parola: matrimonio. E basta.
L’importante non è dove si fanno le cose. E’ la propria coerenza.
Annunci

Tag:, ,

§ 10 risposte a Matrimonio matrimonio matrimonio.

  • Nino ha detto:

    Cristiana, Casini ha appena ribadito che rifiuterà qualunque ipotesi di accordo di programma che preveda i matrimoni omosessuali, il documento del comitato etico del PD è un esempio di come si possano esprimere principi generali senza prendere impegni di alcun tipo (ma certamente ESCLUDENDO i matrimoni omosessuali che quindi ufficialmente NON rientrano nella strategia del PD) … mi chiedo di che cosa stai parlando …

    Oppure non ti è chiaro che il documento risultato dello sforzo combinato delle migliori menti del PD dichiara e votato dall’assemble di sabato recita testualmente:

    “il riconoscimento (dei diritti ndr) dovrà avvenire secondo tecniche e modalità rispettose della posizione costituzionalmente rilevante della famiglia fondata sul matrimonio”

    e questa è la autonoma posizione del PD prima di qualunque “mediazione” con il futuro alleato Casini …

    Insomma, il PD ESCLUDE il matrimonio omosessuale, io ESCLUDO il PD . Semplice!

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Di questo quando parliamo?

    http://internetepolitica.blogosfere.it/2012/07/enrico-letta-pd-preferisco-che-i-voti-vadano-al-pdl-piuttosto-che-disperdersi-verso-grillo.html

    Non dovrebbe notarsi una minima differenza con lo zio?

    Prove tecniche di suicidio. Anzi no, prove di grande (in caso sotterranea) coalizione.

    In quanto al matrimonio: la solita inchiesta sull’inchiesta sui diritti tiene conto della prossima probabilissima unione con l’Udc? In quel caso l’ibrido ancora non proposto diventerà di nuovo “ci sono problemi più urgenti”?

    Mi piace

  • Nino ha detto:

    Ma certo che ci sono problemi più urgenti, ci sono sempre problemi più urgenti. Comunque, se il PD voleva fare un favore al M5S, ci sta riuscendo alla grande. Io comunque non voterò mai il PDL nè il PDmenoL (come lo chiama affettuosamente Grillo), non questo PDmenoL almeno.

    Per fortuna che la posizione del PD da un punto di vista pratico non mi tocca!

    Mi piace

  • Si è vero, i tempi sono maturi ormai, con qualche residuale resistenza dentro il PD e tra i possibili alleati (ma Casini ha detto che è questione di coscienza e che non sposta l’asse politico).
    C’è da lavorare e stringere i denti, però.

    Mi piace

  • Nino, Casini ha detto che è un tema “libero” e che decidano i singoli parlamentari, e che questo non inficia (eventuali, aggiungo io) alleanze.

    Mersault, dal tuo commento mi pare chiaro che della questione dei gay non te ne importa molto, meno comunque di dare addosso al PD.

    Mi piace

    • Nino ha detto:

      Filippo, questa è la tua lettura positiva. Io, che non so proprio perchè ho scarsa fiducia nei politici, sono abbastanza sicuro che se qualche cosa si potrà ottenere (sempre che rimanga il tempo di occuparsene) si otterrà solo se compare nel programma di governo, altrimenti potranno anche essere presentate 1000 proposte di legge da singoli parlamentari, resteranno sepolte da qualche parte e non verranno mai discusse. Escludere il tema dei diritti civili (e mi riferisco anche, per sempio, al fine vita) da un programma di governo vuol dire rinunciarci anche per la prossima legislazione (non che se sono nel programma si abbiano delle garanzie, ma un minimo di “moral suason” si potrebbe sempre fare) .

      Detto questo io, così come mai voterei UDC, mai voterei un partito che si allei con l’UDC, fosse anche Autonomia Operaia o Democrazia Proletaria! 🙂

      Mi piace

    • Meursault ha detto:

      Sarebbe la prima volta che ti è chiaro qualcosa, filippini…

      Mi piace

    • Anonimo ha detto:

      Aggiungo che dev’essere uno sforzo mostruoso per qualcuno citare le fonti in maniera non parziale e leggerci chiare conseguenze:

      “I parlamentari – prosegue – devono essere liberi di esprimersi secondo coscienza”. E va avanti: “Giusto riconoscere diritti alle coppie conviventi, ma per noi è impossibile parlare di matrimoni gay. Su questo non sono previsti cambi di rotta né oggi né domani. Nel Pd – osserva il leader centrista – sono presenti due anime. Se prevarrà quella riformista ed europea la sinistra potrà essere utile all’Italia. Se rimarranno aggrappati al radicalismo e al neo populismo di sinistra, perderanno un’occasione storica. Bersani si sta sforzando di tenere insieme il partito, ma molto resta ancora da fare”.

      Significa niente matrimonio oppure salta l’alleanza. Qualcuno ricorda l’Udeur? Ecco… In caso, e in campagna elettorale, si lesina su qualche diritto individuale (di quelli previa raccomandata) che poi una volta seduti diventano un “vedremo” e un “non c’è abbastanza tempo”. Chi auspica l’alleanza con l’Udc vuole il Pd perdente per continuare a provare il brivido di esserne il futuro rinnovatore.

      Mi piace

  • maria ha detto:

    Cristiana! ti facevo più intelligente, ma non è più importante del matrimonio, avere diritti civili etc etc.? dovresti leggere sul “fatto quotidiano”, l,articolo di Achille Saletti, che io condivido in toto, Maria

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Maria se dici cosi’ non capisci la differenza tra cosa e’ essere uguali come essere umani e non esserlo. Il matrimonio e’ un principio. In fondo anche i neri avevano gli autobus. Perche’ hanno voluto per forza salire su un unico autobus? Pensaci e poi discutiamo cosa e’ essere intelligenti.

      Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Matrimonio matrimonio matrimonio. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: