Non leggiamo più poesie

27 agosto 2012 § 1 Commento


Non leggiamo più poesie perché le poesie tengono fermi nei dettagli, intrappolano polpastrelli nelle parti morbide, quelle che dimentichiamo in tempo di pace e bagniamo di lacrime in guerra, quelle per cui ogni cosa è sensata anche la più assurda. La poesia non abita questo tempo arido.

Annunci

Tag:

§ Una risposta a Non leggiamo più poesie

  • La poesia è argine di foglie innalzato davanti ad una tempesta. Da un po’ di tempo ho l’abitudine di inviare ai miei amici del lavoro una poesia la mattina quando arrivo in ufficio. Di rado invece pubblico poesia nel mio blog, sicuramente più di rado di quanto non mi piacerebbe…forse perché non sopporterei commenti idioti tipo “bella poesia”, “mi piace” e altre manifestazioni di anestesia emotiva di cui la rete è colma.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Non leggiamo più poesie su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: