Gli elettori di Renzi sono di destra?

4 novembre 2012 § 6 commenti


Un po’ di numeri (di Antonella Seddone, dall’università di Torino) per smontare la vulgata diffusa dalla Pravda. 🙂

“La domanda da porsi è: gli elettori di Renzi sono di destra? La risposta è NO. Si tratta di un selettorato eterogeneo, in cui è prevalente un anima di centrosinistra (51%) compressa fra istanze di sinistra (27%) e di centro (13%). Certamente si riscontra la presenza di selettori afferenti a un’area politica di centrodestra e destra (7%), ma si tratta di una porzione limitata, mobilitata in gran parte dall’appeal personale del candidato (e certamente non in funzione di disturbo)”

Tag:

§ 6 risposte a Gli elettori di Renzi sono di destra?

  • Federico Lucchini ha detto:

    La domanda è mal posta. Quella corretta è: le politiche proposte da Renzi sono di centrodestra o centrosinistra?
    Come si dichiari l’elettorato è altra questione, soprattutto in un momento di confusione e delusione come questo. My2cents.

    Mi piace

  • gdelzot@tin.it ha detto:

    certamente Bersani non è di sinistra : devo sentir dire ad alfano che non si fanno tagli ai malati di SLA? IO SOSTENGO CHE BERSANI NON E’ DI SINISTRA. QUALCUNO DOVRA’ COMINCIARE AD ARRAMPICARSI SUGLI SPECCHI PER DIMOSTRARE IL CONTRARIO.PERCHE’ BERSANI NELL’IMMAGINARIO COLLETTIVO E’ CONSIDERATO DI SINISTRA ? un ex iscritto con qualche carica nel PCI (primi anni 70)

    Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    è curioso, però, trattare firenze come un campione rappresentativo dell’italia intera. firenze è in realtà una città dove il pd raccoglie percentuali superiori e di molto rispetto alla media nazionale. è normale perciò che a votare renzi alle primarie siano stati in gran parte elettori che poi hanno votato pd; tanto più se si pensa che renzi costruì il suo successo grazie a una pessima chiusura della giunta domenici e a una diatriba tutta cittadina fra d’alemiani locali e veltroniani locali che aveva necessariamente interessato, e schifato, gli elettori del pd, lasciando tutto sommato indifferenti i (pochi) elettori di destra. a livello nazionale sappiamo tutti che non è così. lo hai scritto tu stessa portando come esempio il caso di un tuo collega elettore di destra. poi scrivendo che, mentre fra gli iscritti prevale nettamente bersani, fra i non iscritti intenzionati a votare è un testa a testa. e questo è un dato anomalo, in realtà. perchè, nelle due primarie nazionali precedenti (che incoronarono veltroni e bersani), il voto degli iscritti è sempre stato, in proporzione, corrispondente al voto di tutti i cittadini; questo succede perchè solitamente, ogni iscritto in media riesce, chi più chi meno, a “mobilitare” un tot di elettori a votare per il candidato da lui prediletto; perchè chi va a votare alle primarie è gente che, magari non ha la tessera, ma segue la politica e nel caso di specie il pd esattamente nello stesso modo di un iscritto. con renzi questo non succede; e allora, dove li pesca questi elettori capaci di pareggiare le sue preferenze con quelle di bersani fra i non iscritti? non certo a sinistra, dove, se mai qualcuno andrà a votare, voterà vendola. rimane l’altro campo, cui del resto renzi ripete tutti i giorni di voler guardare. capisco che qualcuno soffra, al pensiero di condividere il voto con chi fino a ieri ha votato berlusconi. ma dovreste prendervela con renzi, non pare?

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Non ti capisco…quando hai alternanza e’ sempre cosi’ ci sono pezzi di paese che una volta votano una parte e l’altra volta un’altra o non votano. Io almeno in termini di elettorato o almeno per una parte supererei le distinzioni. Attenzione: non nelle idee. Aggiungo che per me oggi la sinistra si misura nel welfare non nell’imposizione di un sistema economico.

      Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    sì, ma qui stiamo parlando di primarie (dove, in teoria, dovrebbero andare a votare gli elettori più interessati e partecipi). che si debba poi, alle “secondarie”, avere un’alternanza, è chiaro. ma è proprio lì il problema. se vince il renzi, si potrà davvero parlare di alternanza?

    Mi piace

  • seiovesdi ha detto:

    Dunque, vediamo: il 51% sono di centro-sinistra, il 27% di sinistra-sinistra, il 13% di centro. Dei restanti 49%, il 7% sono di destra.
    Hm.
    Questo mi pare ampiamente sufficiente a dire che NON si tratti di una compagine di sinistra. Non so perchè ma ho idea che in SEL o in Sinistra Critica o in Rifondazione o nell’ARCI o nell’ANPI, il 7% di destra non ci sia e sarebbe cacciato fuori a calci nel sedere.

    Firmato: Sejovesdj Scialuppov, corrispondente della Pravda per il Nord-Ovest.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Gli elettori di Renzi sono di destra? su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: