45 minuti senza pregiudizi.

17 novembre 2012 § 14 commenti


Esercizio per la domenica.

Ascoltate questo video (fino in fondo) e poi mi dite.

Annunci

Tag:

§ 14 risposte a 45 minuti senza pregiudizi.

  • Meursault ha detto:

    Toc Toc…
    Tanto per non suicidarsi, c’è qualche costituzionalista che ha preso in esame l’istituto giuridico discriminante (e stavolta sono discriminati gli eterosessuali) a parte ex produttori televisivi? Messa così non passerebbe mai, sarebbe affossata dalla prima minuscola eccezione di incostituzionalità (una telefonato alla Concia no?). Qualcuno l’ha previsto? Se sì, ce lo spiega gentilmente?

    Mi piace

  • calicata ha detto:

    non è una questione di costituzione ma di Europa . Le CP dei primi 100 giorni sanano la questione coppia….e se vuoi che te la dico tutta…..se qualcuno fa ricorso per incostituzionalità e fa fare l’upgrade all’estensione del matrimonio….chi ti dice che non sia la cosa migliore che possa accadere? 🙂

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Qua mi tocca davvero dare ragione a Simone.
    Mi sembra, sinceramente, che tu stia affrontando l’argomento con una leggerezza imbarazzante considerando che l’eccezione di incostituzionalità può essere sollevata durante la discussione parlamentare affossando direttamente il ddl (vedi estensione della mancino per l’omofobia) o parcheggiandolo in chissà quale baule delle “revisionabili”, oppure in caso la legge passasse e un ricorso la portasse di fronte alla Corte Costituzionale, la legge sarebbe, come la letteratura del caso ci insegna, semplicemente cassata e non tramutata per magia (o slogan?) in matrimonio gay. Vorrei leggere un punto di vista ragionato con le ipotesi del caso e relative soluzioni, perché sinceramente vedo tanti slogan preprimarie e pochissima logica dietro alle esilissime proposte. Qualcuno trovi il tempo tra un’intemerata contro Bersani e uno sfogo antiGrillo. Grazie.

    Mi piace

  • Raffaella ha detto:

    Visto e sentito tutto fino all’ultimo minuto, sinceramente ho visto poca passione e molto rancore…molta determinazione sicuramente…poche parole sul programma e poi questo alzare il volume della voce quando si parla degli altri per avere l’applauso non mi piace…Non una parola su Ricerca e Ambiente…vi assicuro che l’ho sentito senza pregiudizi…due cose positive: La traduzione per i sordi in sale e lo spazio per i bambini. Un pò poco per votarlo…se vince speriamo almeno che abbia persone in gamba intorno con delle belle idee che non siano le fatture on line perchè è la 300sima volta che lo dice e sembra abbia solo quella di idea (ho detto sembra perchè chiaramente nn può essere ma appare così).

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Raffaella per il programma sentiti tutti gli altri interventi….liì c’era anche tutto il resto e non dimenticare che senza una nuova classe dirigente difficilmente avremo qualsiasi tipo di credibilità su qualsiasi programma

      Mi piace

      • Raffaella ha detto:

        vabbè mi ci vuole una settimana a sentire tutto :))) Un leader dovrebbe sintetizzare no??:)) Capisco il vostro punto di vista, se fossi del PD potrei fare una seria riflessione su questo. Spero che se vince gente come te Scalfarotto e Saponaro possano dare un valido contributo…conto su di voi…Però io sono per i programmi in particolare un programma che abbia al centro l’Ambiente…punti di vista e storia politica…cmq in bocca al lupo…

        Mi piace

      • Sandman ha detto:

        quali i nomi della nuova classe dirigente che si insedierà nel caso di una vittoria di Renzi?

        Mi piace

  • enrico ha detto:

    Ascoltato.
    Dunque: gli attacchi più pesanti sono stati contro Rosy Bindi, la Cgil, Stefano Fassina e L’Unità.
    Però Renzi non è di destra, no.

    Mi piace

  • calicata ha detto:

    etichette.
    io guardo ai contenuti. Hai sentito l’intervento di Ichino? Ti pareva roba di destra?

    Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    l’intervento di ichino è stato semplicemente privo di senso. capace di lamentarsi per il precariato e poi però di difendere il part-time, che è stata la via con cui si è aperta la strada a forme contrattuali sempre meno stabili. di notare come ormai da anni una quota sempre maggiore di elettori non ricchi si sia allontanata dalla sinistra, e di proporre ricette che sono la causa di questo allontanamento, e non ciò che farà riavere appeal alla sinistra presso un certo tipo di elettorato. ichino è l’emblema di una certa classe politica, che ama definirsi di sinistra, che parla di ciò che non conosce, per di più convinta di avere la verità in tasca. e allora arrivano i rombi di tuono tipo il dualismo garantiti-non, quasi gli operai oggi in italia fossero divisi fra ricconi che non fanno niente tutto il giorno a parte difendere una rendita, e altri che invece sono vittime dei primi, quando basta conoscere un po’ i fatti e le persone, per sapere che non è affatto così. esalta il ruolo della contrattazione decentrata ma non dice (anche se non può non saperlo) che nella maggior parte delle imprese italiane, che sono di piccole dimensioni, la contrattazione decentrata non viene neanche praticata; per cui questa santificazione della contrattazione di secondo livello serve oggi solo a distruggere le tutele minime della contrattazione di primo livello. si tratta di tesi che sono state e continuano ad essere smontate dalla dottrina più esperta su questi punti: studiosi seri come romagnoli, mariucci, carinci, e nuove leve come vincenzo bavaro. poi certo, se per essere di sinistra basta fare pensieri del tipo “bisogna pensare ai nostri figli e non a noi” (originale!), allora non è poi così difficile esserlo. su renzi han già detto enrico e raffaella. un intervento rancoroso, molti attacchi a specifiche persone, molta retorica, pochissime idee. tanto che perfino la bindi (un’altra che ho votato una volta e ancora oggi mi maledico) ha avuto buon gioco nel notare che forse, sa che perderà; del resto, solo con la polemica (personale e non politica; politicamente renzi non è migliore della gente che attacca) e le scenografie, tanto lontano non si va. renzi nella sua campagna non ha offerto altro. e forse non pescherà nemmeno a destra, visto che , se andrà in porto l’operazione, montezemolo e casini diventeranno il soggetto di riferimento per gli elettori che renzi sperava gli portassero la vittoria. può essere che lui lo sappia e che sia per questo che urli…

    Mi piace

  • Sara ha detto:

    Ho 40 anni, avevo sperato nascesse una cosa diversa con il PD che poi si è rivelato vittima e ostaggio delle tante voci, dei tanti tatticismi, dei molteplici partitini alleati o pseudo tali. Chi vuole tenersi quel centro-sinistra, i suoi contenuti sempre in fieri, liberissimo. Chi vuole restare un partitino di sinistra, a criticare, a fare l’eterna opposizione, si accomodi. Io ho voglia d’aria nuova, magari di un progetto per un partito solido che negli anni porti una maggioranza a fare quelle riforme (dalla legge sul conflitto di interessi in poi) tanto attese. Questo centro-sinistra, così com’è, ha perso la mia fiducia. Ascoltando Renzi, guardandolo senza paraocchi, lui e i suoi sostenitori tra cui Cristiana, trovo un motivo per fidarmi ancora.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo 45 minuti senza pregiudizi. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: