Chi (non) votare alle primarie per Roma

27 marzo 2013 § 18 commenti


486222_10151524840592838_573911980_nDifficili queste primarie. Nessun sogno di primavera arancione, nessuna grande idea di Vendola per salvare il PD dalla sua inettitudine nel selezionare cariche monocratiche. Vendola come fece a Torino (alla fine non proponendo nessun vero candidato forte contro Fassino), a Roma ha fatto lo stesso. Ha fatto ritirare Nieri e lo ha chiesto anche a Gemma Azuni che comunque nei sondaggi è data a meno del 5%, come d’altronde la coraggiosa (bisogna ammetterlo) Patrizia Prestipino che si è candidata mesi fa, quando ancora il candidato sindaco “naturale” era Nicola Zingaretti. Dai sondaggi anche lei ferma a meno del 5%.

Sarà una gara a 3, maschi (e attempatelli): David Sassoli che ha incassato l’appoggio di Umberto Marroni deputato, capogruppo in consiglio comunale, quello che insieme a Storace e Casa Pound, per capirci, imbratta Roma di manifesti ogni giorno. La leggenda dice che se Sassoli farà il sindaco, Marroni si dimetterà da deputato per fare l’assessore all’urbanistica. E non aggiungo altro. Non voterò David Sassoli perché (guardate pure la foto) ha già i vizi peggiori della parte peggiore del partito romano e non è riuscito a sciogliersi da quell’appoggio mortale che gli porterà tanti voti  alle primarie, quello sì. Ma non nel mio nome. Non lo votate. Aggiungo: avrò grosse difficoltà a votarlo anche se dovesse vincere le primarie (è questione di lealtà alla città, scusatemi), ma ne riparleremo.

Restano Ignazio Marino (candidatura con fortissima valenza simbolica, anche se non mi fa impazzire che ci sia dietro il solito Goffredo Bettini) e Paolo Gentiloni (mediaticamente quello più debole, afflitto dall’essere identificato – forse troppo – con la politica romana (chi non tornerebbe al primo Rutelli, se potesse?), ma per competenza il migliore).

E restano meno di 15 giorni. Ci aggiorniamo.

p.s. Oltre tutto leggendo il Codice Etico, art.4 e guardando i muri di Roma, Sassoli dovrebbe essere automaticamente espulso dalle primarie.

Annunci

Tag:,

§ 18 risposte a Chi (non) votare alle primarie per Roma

  • Daniele Colò ha detto:

    Ignazio Marino senza alcun dubbio !

    Mi piace

  • raffaella ha detto:

    Cristiana, qual è la valenza simbolica di un candidato che è entrato in parlamento da capolista per il Piemonte e terzo o quarto in lista per il Lazio? Che ha saltato a piè pari le primarie? Che presenta la candidatura e le firme per le primarie a sindaco all’ultimo minuto, a tempi scaduti e riaperti? Il tutto dopo aver promosso una mozione che criticava aspramente (e giustamente) le pratiche d’apparato, le correnti e altre piacevolezze? Mi dispiace ma ci vuole più coraggio e coerenza. La Prestipino non avrà chance, come avete già deciso, ma nel dubbio che non sia così non ho dubbi su chi sostenere.

    Mi piace

  • Lorenzo M. ha detto:

    Per ora, le idee dei candidati sembrano tirare fuori di sana pianta dal programma del Veltroni I e ulteriormente annacquate. L’impressione e’ che queste primarie non siano altro che un congresso mascherato. Indigeribili. Una ridda di candidati, tempi volutamente stretti ( dopo averne buttato a iosa ), un solo turno, correnti che si accapigliano, e chi se ne frega della città. Altro che “chi non votare”: l’impulso e’ proprio a “non votare” affatto. Se questo e’ quello che il PD capitolino ha da offrire, che muoia. Palermo e Napoli non sono servite a niente.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Uffa io volevo votare Lilli Gruber!

    Mi piace

  • Mirella ha detto:

    Ah, io voto Alfio Marchini, almeno so chi è: un costruttore. Essendo costruttore avrà un po’ più di scrupolo di fronte ai cittadini a costruire e in ogni caso non potrà mai costruire tanto quanto ha fatto l’ultima giunta Veltroni (e senza corrispettivi di compensazione ambientale).
    Ha detto stop al consumo di territorio e recupero dell’esistente. E’ capace; è cosmopolita, mi pare competente e per giunta è pure un progressista.
    Il Pd doveva pigliarselo al volo, ma il Pd romano è un’accozzaglia (lo dico con dolore) che meriterà ciò che gli accadrà.
    Nel dubbio io lo voto.

    Mi piace

  • Mirella ha detto:

    Ovviamente non alle primarie, ma alle elezioni

    Mi piace

  • Andrea ha detto:

    Io quel che non capisco di Marino è come si può puntare ad una campagna elettorale per il sindaco di Roma (una città con 1000 problemi soprattuto dopo 5 anni di pessimo governo) sui temi di: diritti e testamento biologico. Si vota per il sindaco, per le buche per strada, per il traffico che ci uccide, per i trasporti pubblici che non funzionano, per il degrado che ci attanaglia, per il verde che non c’è più. Non per i testamenti biologici o per le coppie di fatto. Anche perchè non sono materia del Comune. Boh, scusate ma non capisco dove si voglia arrivare.

    Mi piace

    • Lorenzo M. ha detto:

      Penso il problema sia un altro. Oltre Zingaretti, il vuoto: possibile non via alcun altro nome spendibile nel PD romano? In una città che ha mille problemi, con un sindaco allucinante come questo, come può il partito farsi trovare impreparato, e arrivare all’appuntamento con le urne con una mezza dozzina di candidati e un programma impalpabile? In tutti questi anni di opposizione, non si e’ riuscito a fare altro, a formare e selezionare una classe dirigente degna di questo nome?

      Mi piace

    • Mina minetta ha detto:

      Penso che i temi di cui ha parlato Marino siano quelli che molti romani hanno a cuore e che ancora non trovano una giusta rappresentanza nelle istituzioni centrali. La mia speranza è che Roma possa diventare una città nuova che partendo dall’ampliamento dei diritti di autodeterminazione e scelta consapevole possa crescere ed essere di esempio per altre città…. La risoluzione del problema “buche” o “trasporti pubblici ” è una diretta conseguenza del pensare una città a misura umana attenta ai bisogni di tutti partendo dai più “deboli”: malati, bambini, diversamente abili…
      Roma è una capitale europea ed istituire un registro per le coppie di fatto mi sembra veramente un dovere di civiltà.

      Mi piace

    • crisitna m. ha detto:

      Non è vero che il programam di Marino si agenerico e parli solo di etica (cosa che comunque non è poco!). Parla del sociale. delel periferie, delal vivibilità delal città intesa nonnel senso cha l adestra dà a questa parolla, ma nel senso di clima sereno, buon funzionamento delle isittuzioni e delel infrastrutture e correttezza e trasparenza.

      Mi piace

    • Mirella ha detto:

      Pienamente d’accordo

      Mi piace

  • Luca ha detto:

    No Andrea mi dispiace ma dalle tue parole di capisce che parli solo per sentito dire. Io ti (vi) consiglio di andare sul sito di Marino e se hai tempo vatti a vedere il discorso dell’Eliseo. Io ci sono andato per curiosita’. Ha parlato di trasparenza del comune, di una citta ecologica e a misura di bambino. E su etica e merito non si puo dire che non lo dica da sempre.

    Mi piace

  • maria ha detto:

    all’aeroporto ho incontrato David Sassuoli evidentemente molto nervoso: l’auto blu che doveva andarlo a prendere era in ritardo……….

    Mi piace

  • anna ha detto:

    Ecc

    Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    gentiloni “per competenza il migliore”? non bestemmiare cristiana, stiamo parlando di uno dei tanti apparatchnick che ancora pullulano nel pd. poi lui non viene dal pci ma dalla dc (ed è un rutelliano di ferro, anche ora che rutelli si è politicamente estinto nell’indifferenza generale) e alle primarie non ha sostenuto bersani ma renzi. continuo a pensare che marino, nonostante il grande manovratore bettini, sia una gran candidatura. speriamo che vinca le primarie, e da lì un nome come il suo può giocarsela bene (da quel che capiamo noi fuori dalla capitale), anche contro lo sconosciuto candidato grillone (esattamente come ha fatto zingaretti alle regionali, che ha portato alla coalizione 120000 voti che alle politiche erano andati a grillo).

    Mi piace

  • Nino ha detto:

    Va a vedere che il PD riesce a perdere anche questa volta …

    Mi piace

  • trasporti-roma ha detto:

    Grazie per il vostro articolo, mi sembra molto utile, prover senzaltro a sperimentare quanto avete indicato c’ solo una cosa di cui vorrei parlare pi approfonditamente, ho scritto una mail al vostro indirizzo al riguardo.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Chi (non) votare alle primarie per Roma su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: