La paura delle cose semplici.

20 aprile 2013 § 11 commenti


Ci sono due cose che fanno male al PD: la cattiva fede di chi vuole a tutti i costi l’inciucio, ma anche la testardaggine con cui una parte rifugge dalle cose semplici, come se le cose semplici fossero insidiose. La via di mezzo tra democrazia diretta e oligarchia sorda e’ ascoltare la voce del Paese e del proprio popolo.

Altri ragionamenti complicati io non li capisco e non li voglio capire.

Punto.

Tag:

§ 11 risposte a La paura delle cose semplici.

  • Meursault ha detto:

    Napolitano (uno dei peggiori presidenti della storia repubblicana) al secondo mandato a 88 anni?

    Dico quella buffonata di partito che ormai difendi a titolo individuale ce l’ha un po’ di dignità residua o riescono nell’opera di distruggere l’intero paese per garantire un salvacondotto a Berlusconi (che a quanto pare paga bene) ?

    La vocazione maggioritaria che auspicavi sarà realtà a breve: pd+l versus movimento 5 stelle. Bipolarismo perfetto.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Renzi dice che è positivo un Napolitano bis.
    Siamo ancora “oltre il ridicolo” o hai già cambiato idea? 😉

    Mi piace

  • cloudofthesea ha detto:

    Scopro ora che dal cilindro è uscito il nome di Napolitano… E lui ha pure accettato! Sono troppo incazzata, forse non dovrei commentare! Cristiana, ma in che cazzo di paese viviamo? E, soprattutto, per che cazzo di partito abbiamo votato per anni? Io sono veramente stanca e dire che ho 39 anni meno del possibile futuro presidente… Scusa lo sfogo (e le parolacce, che di solito dico, ma non scrivo),
    Claudia

    Mi piace

  • quid76 ha detto:

    Assurdita’ su assurdita’. Questi so’ pazzi (a voler essere gentili -ma ancora per poco).

    Mi piace

  • quid76 ha detto:

    pdl+pd+sc+lega+ vari destrorsi residui? ???????????

    O_O

    Mi piace

  • Germano ha detto:

    Una lista parziale delle persone che non hanno voluto Rodotà. Alle prossime elezioni sapremo chi perculare
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/pd-veto-su-rodota-colpa-del-web-dalemiani-e-base-ignorata/569779/

    Mi piace

  • lui ha detto:

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA MILLE VOLTE VERGOGNA SUL PD!!!!!!!

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Male, malissimo.

    Avete (plurale d’obbligo visto la fiera e sbandierata appartenenza) dato prova del più bieco qualunquismo, dell’appoggio indiscriminato al vecchio sistema patriarcale, e del più studiato (prezzolato, ça va sans dire) strategismo suicida.

    Dov’è ora la sicumera di quando dicevi che il Pd è l’unica alternativa? Dov’è l’equilibrio e il dialogo che solo il Pd possiede e promette? S’è perso nel cupio dissolvi di Gentiloni? Stinto tra le lacrime false di Bersani? Smarrito tra la prosa claudicante del telecomandato Renzi (sostenitore di Amato scopriamo, quello che disse che “purtroppo, tocca dire in questi casi, c’è la costituzione e il pride non si può vietare”)?

    Dove sei ora milite indefessa della madre di tutte le cause perse? Prepari nuovi, spassosi distinguo per giustificare i tuoi giovani vecchi? Giochi ancora con i sinonimi auspicando la convergenza tra comunisti nostalgici e cattolici di mestiere?
    Quale scampolo di ideale spolveri per l’occasione? Quale vecchio slogan indosserai per rendere virtuale quell’impegno che nn è stato che tale?

    Hai mentito.
    Hai detto fidatevi di chi ha a cuore il bene del paese. Chi erano quei 100 che ti hanno tradita? Sostieni forse, da ignara, il gruppo di quei 100 che ci hanno tradito? E dove andrai ora? A fingerti la congiunzione di un legame mai stabilito? A riallacciare un’intesa mai tessuta?

    E pensi di essere credibile? Pensi di esserlo da quanto? E pensi che tornerai ad esserlo? Pensi che crederemo ancora alle buone intenzioni di chi giura in congressi che costano (e rendono), e nel buio della cabina spariglia le carte per raddoppiare quella rendita? Prometterai per loro, croce sul cuore, che non lo faranno più? Tutti quei viziatelli figli delle vostre fondazioni oggi, perbaccolina, hanno imparato la lezione? Quanto ci credi sciocchi, Alicata?

    La cosa che non sai, o forse non capisci, è che non proponi niente, tu aderisci soltanto. Non conti niente, deleghi la speranza e l’entusiasmo a chi li vende a caro prezzo. Cerchi di rimasticare una prosa orfana che non cela, ahitè, la tattica fallimentare dell’impegno populista. Ti sbracci ma non esce che tifo da stadio e infantilismo finemente adoperato.

    Non c’è promessa che suonerà di nuova limpida, non c’è ponte solido abbastanza che aiuti ad oltrepassare la voragine che avete creato. Peggio del vostro finto zelo è la convinzione di stare operando per il bene, mentre basterebbe un attimo di onestà e di silenzio per comprendere di aver passato anni a dire sempre la stessa cosa. Quella sbagliata.

    Mi piace

    • cloudofthesea ha detto:

      Ma perché questo attacco? Dove sono finiti gli emoticon con tanto di ammiccamento? Come puoi chiedere conto a qualcuno delle azioni altrui? Qualunquismo, appoggio del sistema patriarcale: stai parlando con le persone sbagliate. Meno male che esistono persone che lottano per le cause perse. Lottano anche per noi. Molti dei diritti che abbiamo oggi erano cause perse in passato.
      Su una cosa concordo. Abbiamo peccato in superbia. Parafrasando Brecht, abbiamo fatto sedere gli altri dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti li avevamo occupati noi. Ma non fare lo stesso errore, non puoi avere la certezza di avere la ragione in tasca, non puoi avere la certezza di dire solo e sempre cose giuste.

      Mi piace

    • luigi ha detto:

      @ Mersault: applausi.

      Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La paura delle cose semplici. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: