Buon riposo, sindaco Marino.

14 giugno 2013 § 12 commenti


E’ vero era importante avere Ignazio Marino al Pride di Roma. Era un segnale importante in città che negli ultimi tempi sembrava imbarbarita e dove quell’imbarbarimento si orienta ovviamente verso i più fragili e diversi anche in forma di sola violenza psicologica. Però non ha detto non vado al Pride perché non lo condivido. Marino su questi temi è sempre stato vicino a noi e in questa campagna non ha mai moderato le sue posizioni nemmeno per opportunismo. Sono certa che la comunità gay romana si accorgerà della differenza nei fatti del nuovo sindaco e che al prossimo Pride sarà accanto a noi. Il Pride non è forma, è sostanza ma se si riposa per averci liberati dalla barbarie…beh, buon riposo caro sindaco. In ogni caso tantissimi consiglieri comunali neo-eletti saranno al Pride, tra cui Estella Marino.

Annunci

Tag:, , ,

§ 12 risposte a Buon riposo, sindaco Marino.

  • antonella ha detto:

    Proprio perché il Pride è sostanza, trovo deludentissime le parole di Marino (manco fosse reduce da settimane di miniera, poi)

    Mi piace

  • cloudofthesea ha detto:

    Non sono d’accordo. E’ un periodo difficile per tutti. Lo è anche per me. Ancora di più da un anno a questa parte. Mi sento come Sisifo, ma non ho la sua astuzia e forse ho sfidato gli dei senza rendermene conto. Tu e milioni di altre persone in questo Paese affrontate le vostre responsabilità ogni giorno. Io affronto le mie responsabilità ogni giorno e ti giuro che invece avrei una gran voglia di riposarmi o meglio di scappare via. Sentire che Marino non sarà al Pride perché ha bisogno di riposo… è qualcosa che non concepisco e che non accetto. E mi fa temere. Qualche sera fa, in un confronto con Alemanno, il moderatore (non ricordo chi fosse) incalzava Marino sui diritti di LGBT, sul matrimonio gay e lui è stato decisamente laconico e sfuggente… ok, il copione si ripete, tu sei l’ottimista e io la pessimista.

    Mi piace

  • penna bianca ha detto:

    vivo in una terra dove solo recentemente, notizia dell’altro ieri, e solo a Palermo è stato istituito il registro delle unioni civili. il sindaco Leoluca Orlando parteciperà al Pride. In tutte le altre città c’è solo desolazione.
    Ha bisogno di riposo? benissimo, sarebbe stato l’ultimo sforzo. per essere vicino alla città che si appresta a governare; per dare un segnale forte a una comunità che subisce ogni giorno mortificazioni e insulti dallo stesso Pd; per simboleggiare il cambiamento, o almeno l’inizio di un cammino che si spera un giorno possa portare ad averlo.
    Per il resto, buon lavoro sindaco.

    Mi piace

  • Mila Spicola ha detto:

    E’ come la storia dell’8 marzo. C’è chi “lotta” un giorno solo e chi lo fa tutti e gli altri 364 giorni. Sì certo, fa specie…ma se i fatti poi son fatti e si fanno allora smontano ogni delusione.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Ma sono sicuro che se fosse arrivato un invito ufficiale dalla Santa Sede sarebbe corso con tutta la famiglia. 😉

    A parole siamo tutti bravi, aperti, disponibili e impegnati…poi al dunque dobbiamo riposarci. Marino di un passo più vicino ad Alemanno. Comincia l’elenco dei “fatti”. Lascio le pugnette ideologiche a chi è in quota Pd.

    Mi piace

  • Anonimo ha detto:

    Vi ricordo le posizioni nette di Marino su questioni ben più spinose (per il vaticano) che il gay pride.
    In ogni caso l’azione di un sindaco si valuta sui provvedimenti amministrativi, non sul fatto che indossi o meno il boa.
    Poi i gesti simbolici sono tali quando si pagano, non quando fanno audience. Altrimenti sono buffonate e personalmente non ne sento il bisogno.
    E infine non ci vedo niente di male se un sindaco si pone al di sopra delle parti in una città come Roma, che non nasce l’altro ieri. Se avasse fatto l’inverso di quello che fece Alemanno, non avrebbe fatto l’opposto.

    Mi piace

    • antonella ha detto:

      Nessuno gli avrebbe fatto indossare un boa (a meno che lui non l’avesse voluto – ottima scelta per ravvivare l’incarnato stanco, peraltro)
      Non capisco assolutamente perché un sindaco dovrebbe essere ‘al di sopra delle parti’ Da quando in qua dei cittadini sono ‘parti’ e non, appunto, cittadini come gli altri?
      Il fatto che Roma non sia nata ieri, poi, mi sembra una chiosa degna del non ci sono più le mezze stagioni, signora mia!

      Mi piace

  • Anonimo ha detto:

    Mah, beata te che ci credi! Io aspetto il registro delle unioni civili, poi ci credo anch’io

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Buon riposo, sindaco Marino. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: