Le primarie PD e la morte di SeL.


I molti eletti di SeL che stanno endorsando uno dei candidati alle primarie PD dimostrano il mio teorema: che dentro il PD sono già rappresentate anche le posizioni di SeL e quindi facciamolo questo partito “Grande” e basta con i partitini.

Tanto finirà così e un giorno mi darete ragione (legge elettorale permettendo): costruiamo partiti per governare non per litigarci seggiole e se tanto poi si deve trovare la quadra al governo, tanto vale trovarla in un congresso.

A quei “compagni” di SeL dico: dal 9 preparate le valigie e venite a costruire l’alternativa a questo ventennio che finisce.

27 pensieri riguardo “Le primarie PD e la morte di SeL.

  1. Mi sembra un po’ diverso: i molti eletti di Sel in questione indicano un candidato, non il PD. Se il candidato non dovesse vincere, difficile immaginare una loro “confluenza” nel partito. Lo stesso dicasi per coloro che si recheranno alle urne domenica e che alle scorse elezioni magari non hanno votato PD: la lezione delle ultime politiche, dove il partito si e’ perso per strada un terzo di quello che riteneva essere il proprio elettorato, dovrebbe aver pure insegnato qualcosa. Il voto per fedelta’ sempre e comunque e’ tramontato da un pezzo.

    Mi piace

      1. Difficile pero’ capire perche’ la sintesi la si debba fare con questo Pd. Temi e nomi non possono essere separati: non ha senso fare insieme il piu’ bel programma del mondo quando, voltate le spalle, rischi 101 coltellate alla schiena.

        Mi piace

  2. Perchè SEL dovrebbe confluire in un partito di destra come il PD, favorevole al TAV, agli F35, a politiche del lavoro favorevoli solo alle imprese e non ai dipendenti, che non ha fatto nulla mentre era al governo con Berlusconi per annullare la disastrosa riforma Gelmini della scuola, che non ha una politica energetica, che tratta con il dittatore Putin per le forniture di gas russo, che appoggia le missioni colonialiste italiane all’estero?
    Solo perchè lo dici tu?

    Finiamola con questa idea del partito grande, torniamo all’idea democratica di rappresentatività proporzionale. E il PD si sciolga e la sua minoritaria anima di sinistra confluisca in SEL.

    Bisogna fare sintesi per governare? Io dico che governare è importante solo se serve a cambiare le cose. Con un governo del PD le cose possono solo peggiorare. Fate una sintesi sui temi che ho indicato sopra: politica energetica, politica del territorio, no grandi opere, supporto all’istruzione, supporto alla sanità pubblica, taglio drastico delle spese militari, basta colonialismo e allora potrete dire di nuovo di essere un partito di sinistra e proporre a SEL di unirsi a voi. Prima di allora, siete solo dei leccaculo dei grossi poteri finanziari e industriali.

    Mi piace

      1. Qualcuno ti sta segnalando una diversità assoluta su temi dirimenti, se non te ne fossi accorta. Altrimenti il tuo ragionamento può essere esteso anche a NCD e Forza Italia. Credo siano meno distanti dal tuo Renzi di quanto non lo sia SEL.

        Mi piace

        1. Andrea, Alicata non ci arriva. Lei pensa solo in termini di avere più seggi in parlamento. Il fatto che poi questi seggi vengano usati per fare schifezze non è importante, l’unica cosa che importa è che vadano a qualcuno che si autoetichetta come “sinistra” anche se è militarista guerrafondaio colonialista e turboliberista. Mica è capace di ragionare.

          Mi piace

  3. Alicata, ma che stai a dì? “Se ci si allea dopo si può fare anche prima”??? Ma ci sei o ci fai? Guarda che se stai facendo finta di non essere capace di ragionare ci stai riuscendo benissimo.
    Te lo spiego in parole semplici. Se SEL riesce ad ottenere abbastanza voti può vagamente sperare di spostare i termini di base dell’alleanza e in questo modo di allearsi con un partito di centro anziché di destra come il PD. Se confluisce prima nel mare magnum, non ha un cazzo di potere contrattuale. Vedi? Secondo me non è un concetto difficile. Perfino gente che crede a Renzi dovrebbe arrivarci.

    Mi piace

        1. In realtà vorrei evitare di strumentalizzare queste cose il giorno prima dele primarie. Leggo che alcuni del M5S avevano aderito ma sono scomparsi dal comunicato stampa. Ho sentito criticare Renzi dal palco quando ha posizioni più avanzate di Cuperlo. Insomma a me piacerebbe tanto che i gay non si facessero strumentalizzare per motivi non tanto politici ma partitici. Noi dobbiamo chiedere tutto a tutti. E ognuno di noi nei suoi ruoli deve combattere per arrivare a quel tutto.

          Mi piace

  4. Io invece ho capito – ancora una volta – che con le divisioni tra associazioni LGBT e tra le/i poche/e donne e uomini dichiarate/i che fanno politica in maniera pubblica (te compresa) non arriveremo da nessuna parte.
    Renzi è stato criticato proprio perché è il favorito a diventare segretario del Pd, e le sue posizioni retrograde riguardo ai diritti civili diventeranno quelle del partito più grande (sedicente) di sinistra.
    Per il resto: nessun esponente politico sul palco, nessuna bandiera di partito, solo testimonianze di militanti e persone che chiedevano uguali diritti punto, proprio come me. Libera cittadina (di serie B) che ogni volta partecipo senza voler approfondire il perché dei comportamenti suicidi dei soggetti in esergo, per non vomitare dei loro meschini opportunismi.

    Mi piace

  5. Mi stai dicendo che la manifestazione era pro-Cuperlo? Se così era non me ne sono accorta, ma può darsi che io sia troppo tonta e sicuramente troppo al di fuori di certi circoli per capirlo. Sono solo una cittadina che chiede uguali diritti e scende in piazza ogni volta che può unire la sua speranza a quella di altri cittadini. Però improvvisamente questa mia estraneità alla politica intesa come campagna elettorale mi sembra bellissima e mi dispiace per te che non la capisci e continui a parlarsi di Renzi, Cuperlo, Pd and so on..

    Mi piace

  6. Mi stai dicendo che la manifestazione era pro-Cuperlo? Se così era non me ne sono accorta, ma può darsi che io sia troppo tonta e sicuramente troppo al di fuori di certi circoli per capirlo. Sono solo una cittadina che chiede uguali diritti e scende in piazza ogni volta che può unire la sua speranza a quella di altri cittadini. Però improvvisamente questa mia estraneità alla politica intesa come campagna elettorale mi sembra bellissima e mi dispiace per te che non la capisci e continui a parlarmi di Renzi, Cuperlo, Pd and so on..

    Mi piace

  7. Quando non si sa leggere il paese e non si va oltre la propaganda.
    Informo che la coalizione di destra, dopo il disastro e la condanna, è ancora in testa ai sondaggi mentre il pd da solo non intercetta nemmeno 1/3 dei votanti. A parte l’entusiasmo da gita domenicale, ti rendi conto che è impossibile in questo scenario che il Pd vinca le elezioni? Il Pd è in grande sconfitto, sempre. L’unico che non segnala mai un vero incremento nel numero di votanti, e l’unico che fonda il suo potere su uno zoccolo duro di votanti anziani che, com’è naturale, moriranno e consegneranno il partito all’oblio. Sempre che non ci sia una scissione, probabilissima, prima.

    Mi piace

  8. non so chi tu sia, nè come io sia arrivato su questo blog. ma sono d’accordo. Partito unico, anche con ci sta di rifondazione e azione civile ecc. ecc. Portare una vera e propria ala sinistra nel Partito Democratico. Con la Sinistra PD può andare oltre il 40% comodamente.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...