La carta di credito ai consiglieri regionali


Leggo qui gli sforzi in termini di indicazioni che la Corte dei Conti sta compiendo per chiedere alle regioni di controllare meglio i rimborsi dei consiglieri regionali.

Una proposta stupida: fare come si fa nelle aziende. Ogni spesa ha un massimale ( tot euro per un pranzo, per il taxi, per l albergo) e soprattutto viene tracciata. È stampabile mensilmente e ogni mese va consegnata a tesoreria e personale con l’indicazione dei giustificativi. Quello che supera i massimali è spesa personale e non viene rimborsata. Tracciare e verificare.

Le cose sono semplici, semplificandole.

Un pensiero riguardo “La carta di credito ai consiglieri regionali

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...