La chiarezza sarà la nostra ribellione.

17 dicembre 2013 § 15 commenti


Vado veloce su alcuni passaggi. Da ieri sono in Direzione Nazionale insieme ad altre 119 persone (tra cui tanti con cui in questi anni abbiamo fatto la stessa strada e consumato suole), gli ex segretari (per cui Veltroni, Franceschini e Bersani) e gli ex presidenti del consiglio (per cui D’Alema).

Il discorso di insediamento di Matteo Renzi se non lo avete ancora sentito o letto potete trovarlo qui. Il nuovo segretario si è posto 3 priorità che definiscono il DNA del partito e che saranno i punti su cui il PD non farà sconti al governo: nuovo piano per il Lavoro, Diritti (Ius Soli e Civil Partnership) e Scuola. Poi c’è il resto, il condimento delle riforme istituzionali e del taglio ai costi della politica (abolizione del senato, delle province in senso dei loro costi, del titolo V e legge elettorale).

Più che per un governo delle larghe intese ci sarebbe materia per compensare gli ultimi venti anni e la mia lettura non ci gira intorno: come avevo detto alla Leopolda il governo ha senso se le cose le fa, ma se le fa come diciamo noi che siamo il partito di maggioranza. Tutte le cose messe sul tavolo sono cose che questo governo non farà se non annacquandole e riducendole di senso. Ergo, prima andiamo a votare e meglio sarà (è noto che lo dico dal primo giorno, non cambio idea).

Un’altra cosa che ha detto Renzi è: restiamo ribelli.

Interpreto la ribellione di questa fase come la sfida a mantenerci chiari. C’è una cosa che il PD non ha fatto in questi anni; essere chiaro. Liquefare alcuni valori perchè alle parole non seguivano gli atti oppure non avere proprio chiaro il cammino da percorrere per raggiungere la visione. Se mai di visione ce ne sia mai stata una. Ne vedevo sempre due. Ecco questa cosa va evitata come la pesta. Deve esserci un solo PD. Di lotta e di governo, come vi pare ma che sia uno sulle questioni base. E il segretario (forte del voto su programmi chiari, tra l’altro) ha definito delle questioni di base che rappresentano il DNA del PD di adesso. Punto. Piaccia o no.

Ecco l’errore che non dobbiamo compiere ora che abbiamo la bicicletta (“E mò pedali” come direbbe il mio bisnonno) è perderci nella nebbia.

Faccio alcuni esempi. Il PD difende la 194. E quindi non può avere un capogruppo in Europa che non conosce la 194. Ecco cosa dice Sassoli per giustifcare la sua astensione sul rapporto Estrela di cui avevo postato due giorni fa (grazie a Chiara Lalli per la segnalazione)

1483385_10151847164614562_1858750127_n

Rinfresco la memoria, sulla 194, articolo 12. Per fortuna i nostri antenati avevano capito il tema della minore età e delle mammane e avevano tutelato la salute della donna a tutto tondo. 

articolo12

Concludo dicendo che su alcuni temi, se diciamo che definiscono il nostro DNA dobbiamo essere consistenti come si direbbe declinando un teorema matematico. Se parliamo di Civil Partnerhip o di istituto equivalente alla tedesca non possiamo parlare di altro come sembra fare il DDL presentato da Marcucci. Forse non tutti sanno che le “unioni alla tedesca” così come sono adesso sono state approvate per gradi, sono dedicate solo alle persone omosessuali e prevedono, oggi, anche la stepchiladoption che faceva parte di tutte e tre le mozioni congressuali e quindi è DNA del PD: l’ultimo stadio delle unioni alla tedesca e non il primo. E prevedono anche l’obbligo di reciproca assistenza in caso di divorzio che il DDL Marcucci non prevede essendo “scioglibile” in comune così come è stato contratto, cosa che ne fa una roba più simile ai PACS francesi che alle Eingetragene Lebenspartnerschaft tedesche. Punto.

Poi possiamo discutere (io sarò tra quelli) del senso della fontanella diversa con la stessa acqua, ma già determinare quel punto (e non un altro ancora più indietro) come il nostro punto di partenza (come valore di pungolo all’azione di questo governo) sarà cosa buona e giusta. Mi batterò perchè nella prossima direzione sia assunto come punto condiviso dal partito per attuarlo in questa legislatura e continuerò (come ho sempre detto) a battermi perché nella prossima campagna elettorale si parli di matrimonio e non di altro.

Però intanto partiamo dalle cose che abbiamo detto, almeno da quelle. Poi ci batteremo per quelle non ancora dette.

Tag:, , , , , , , ,

§ 15 risposte a La chiarezza sarà la nostra ribellione.

  • Fabio ha detto:

    in altre parole, questo DDL a firma Marcucci è una porcata bella e buona fatta per far contenta la destra ed i partner delle larghe intese al pari della versione approvata alla Camera della legge contro l’omofobia.
    bene.

    ti ricordo che Civil Partnership e “legge alla tedesca” (la chiamo cosi visto che ha un nome per me inpronunciabile) non sono la stessa cosa, checché ne dica la Concia. le Civil Partnership potrebbero dare l’idea di una fontanella diversa da cui esce la stessa acqua – immagine tristemente segregazionista – mentre una “Legge alla Tedesca” sarebbe come un tubo di gomma che pesca in un pozzo.
    non mi pare per nulla un buon punto di partenza.

    c’è un solo modo per garantire pari dignità e – soprattutto – uguaglianza, e tu sai bene qual’è.

    Mi piace

  • wsa0 ha detto:

    Condivido pienamente.

    Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    cristiana non condivide nè il ddl presentato da marcucci, nè le dilettantistiche uscite di sassoli, a proposito del quale, giustamente, dubita che conosca una materia tanto delicata quanto quella disciplinata dalla 194. per fortuna -ripete sempre cristiana, e lo ha ripetuto anche solo pochi giorni fa – adesso che ha vinto matteo renzi il pd prenderà finalmente in mano la situazione sul punto, con proposte importanti, moderne, laiche, che ci allineeranno ai paesi europei che in questa disciplina sono i più evoluti, come l’olanda, come la spagna.
    in sintesi: marcucci e sassoli sbagliano, ma per fortuna con renzi le cose cambieranno!

    poi uno va a informarsi meglio. e scopre che:
    marcucci è considerato un “renziano di ferro”, “fedelissimo del sindaco”, “al suo fianco dalla prima ora”, eccetera; sassoli invece è un franceschiniano poi passato con bersani come ha fatto il suo capocorrente e quindi oggi, esattamente come il suo capocorrente, salito festoso sul carro di renzi, che lo ha accolto con gioia (conscio, evidentemente, delle molte affinità democristian-elettive).
    per tacere della segreteria, composta per cinque dodicesimi da guardie svizzere di renzi (la boschi, lotti, nicodemo), e per altri cinque da uomini di franceschini (come la serracchiani, o la picierno, una che veniva eletta nel 2008 addirittura “in quota de mita”).
    insomma, questa è la gente che comanda oggi nel pd. se ti aspetti “chiarezza e ribellione”, cristiana, mi sa che peschi male…

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Jacopo so benissimo checsi tratta di renziani o renzianizzati. Non sposta nulla. Qualcuno definisce anche me così….ma la linea del partito è stata definita dal voto e dal segretario fortevdi quest ultimo. Punto.

      Mi piace

      • Jacopo ha detto:

        è proprio questo il punto. renzi, quando ha parlato del tema, ha in pratica sposato la linea bersaniana delle “unioni alla tedesca”. il problema, come anche tu hai ricordato, sta nel fatto che non è che una mattina i tedeschi si sono alzati e hanno detto “lebepartnerschaft”, ma che si è trattato, al contrario, di un processo lungo, articolato per gradi. te lo immagini cosa potrebbe accadere, in italia, se le cose stanno così? un assaggio peraltro lo si è già avuto, col disegno di legge scalfarotto sull’omofobia il quale scalfarotto ha accettato senza battere ciglio che venisse infilato, subdolamente, un emendamento dei montiani che svuota di senso, come sappiamo, tutto il resto della legge. cosa potrebbero fare i parlamentari italiani, e fra di essi molti parlamentari del pd, in un iter che necessariamente sarà lungo e complesso? quali trucchetti potranno usare, quali schifezze infilare di soppiatto? il tutto partendo da una linea, quella renziana, che non è diversa dalla linea che sul tema aveva il vecchio segretario (una linea che tu stessa, giustamente, hai sempre giudicato molto, forse troppo, cauta). per questo io sono pessimista.
        e il fatto che due esponenti (neanche le ultime ruote del carro, peraltro), renziani, chi dalla notte dei tempi, chi da poco, si facciano notare in questi giorni per certe uscite, secondo me è una spia abbastanza chiara!
        la tua posizione, che è anche la mia, su questo tema, secondo me è maggioritaria (anzi, l’unica), solamente nella mozione civati, che, lo si è visto, sia fra gli iscritti che fra gli elettori conta come il due di denari.
        cuperlo è d’accordo anche lui, lo ha detto bene, ma forse non tutti quelli che lo hanno sostenuto la pensano come lui, e comunque anche la sua area se la gioca fra gli iscritti, ma fra gli elettori sappiamo tutti il peso che ha.
        fra i sostenitori di renzi, vecchi e nuovi, o almeno fra quelli che oggi tengono in mano i fili, l’aria che tira l’abbiamo vista.

        e allora aspettiamo, e speriamo, pronti a riconoscere i meriti se ce ne saranno. ma le premesse non sono buone, ecco…

        Mi piace

  • Annalena ha detto:

    Concordo pienamente con Jacopo. E come lui aspetto e spero, pronta a rendere merito a chi mi stupirà!

    Mi piace

  • Simone ha detto:

    ” Eingetragene Lebenspartnerschaft” quali sarebbero? quelle che la Bundesverfassungsgericht ha gia’ dichiarato due volte incostituzionali perche’ violano il principio di unguaglianza?
    Non ti preoccupare tanto non farete nulla ora il caro boyscout e’ alla corte dello schiavo Alfano per la legge elettorale! Li che cis arebbe ca copiare dalla Germania non lo si fara’ di certo.

    Mi piace

  • Massimo ha detto:

    Cara Cristiana, ho sempre apprezzato molto il Suo entusiasmo e l’anno scorso furono proprio i Suoi post a trascinarmi a votare Renzi nella partita con Bersani.
    Continuo a seguirLa (anche se questa volta ho votato per Civati: come vede non vinco mai nemmeno alle primarie) e condivido spesso le Sue posizioni (meno quelle di Renzi che soprattutto trovo assai meno chiare di come vorrebbero sembrare).
    Ma non capisco cosa ci sia di “ribelle” nell’andare immediatamente a “Porta a porta” e a presentare il libro di Vespa. Non saranno cose fondamentali, d’accordo, ma in tempi come questi non dànno certo il senso di discontinuità rispetto alle litanie più trite di una politica sempre più lontana dalla vita delle persone e dall’idea di cambiamento che sarebbe urgente.

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    Tutto sbagliato.
    Inutile votarsi all’eroe Renzi che si batte per cancellare il salva-slot mentre il Pd in parlamento lo vota allegramente (quel pd che ha l’80% di parlamentari giovani e nuovi). E’ la solita aspirazione messianica. La solita speranza manzoniana nell’homo novus che combatterà da solo contro la dabbenaggine e la mala fede persino dei propri commilitoni. Berlusconi, per dire. E’ inutile, e forse più triste ancora, siete nati per perdere persino quanto vincete (o vincerete) di misura.
    Inaffidabili. Sempre.

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Non ho capito oltre al livore pontificante il contenuto delle tue obiezioni.

      Mi piace

      • Meursault ha detto:

        Forse troppa propaganda inficia anche la capacità elementare di comprensione dei testi scritti.

        Mi piace

        • Meursault ha detto:

          Magnanimità: riprendevo un tuo tweet “bisognerebbe chiedersi perché il PD ha votato il salva-slot”. Da qui la mia riflessione: il Pd di rinnovati vota le mozioni pdl e Renzi dovrebbe essere quello che rivoluzionerà un partito che continua a sbagliare in maniera squalificante o in mala fede? Non sarà la solita speranza nel messia singolo perché l’oligarchia in italia è un tentativo nato morto? Più chiaro?

          Mi piace

  • […] Evitare di ricandidare tutti i parlamentari che hanno votato contro il Rapporto Estrela in Europa (ne avevo parlato qui e qui). […]

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La chiarezza sarà la nostra ribellione. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: