Un punto fermo sulla legge elettorale.

18 gennaio 2014 § 1 Commento


In ogni caso sono contrarissima alle preferenze personali e anche alle liste bloccate, due facce malate della democrazia.

Auspico un sistema elettorale sano dove vi siano candidati da scegliere che tutto il collegio possa giudicare e votare. No alle dittature delle segreterie, ma no al clientelismo, cancro da scardinare.

Ogni candidato si sfidi con altri, se vale vince, ma senza interessi da “scambiare” sia sul territorio sia con chi lo nomina.

E si assuma dei doveri di rappresentanza nei confronti del collegio che rappresenta. Risponda al corpo elettorale vasto e non a pochi elettori.

Advertisements

Tag:

§ Una risposta a Un punto fermo sulla legge elettorale.

  • Lorenza ha detto:

    Potresti articolare meglio il tuo pensiero? Come dovrebbero sfidarsi i candidati? Primarie collegio per collegio? Ed elegendi indicati a seconda dell’arrivo alle primarie?

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un punto fermo sulla legge elettorale. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: