Vorrei ricordare a Fassina.

19 gennaio 2014 § 4 commenti


Vorrei ricordare a Fassina e a tutti quelli con le mani nei capelli da ieri che la parola Inciucio ha la seguente storia (Da Wikipedia): “Il termine è entrato nel gergo della politica italiana in seguito all’uso errato che ne fece il giornalista Mino Fuccillo, in un’intervista a Massimo D’Alema per il quotidiano la Repubblica, il 28 ottobre 1995. Da allora, “inciucio” è divenuto un termine comune per riferirsi a un accordo informale fra forze politiche di ideologie contrapposte che mette in atto un do ut des o addirittura una vera e propria spartizione del potere. Nel caso italiano, un tacito patto di non-belligeranza sarebbe stato stipulato, secondo alcuni giornalisti, tra Massimo D’Alema, presidente dei Democratici di Sinistra, allora ancora segretario, e Silvio Berlusconi, durante una cena a casa di Gianni Letta, il cosiddetto patto della crostata (in riferimento al dolce preparato per quell’occasione dalla signora Letta).” Io mi sono sempre vergognata di questo (quando lo ho saputo) e non mi vergogno delle cose fatte alla luce del sole, anticipate, raccontate e commentate in diretta da tutti. Matteo Renzi si è preso una responsabilità. Commentiamo il modello della legge elettorale, non il resto. E non mi dite che Berlusconi oggi è un condannato visto che sono venti anni che sappiamo che è inquisito e la condanna è stata solo ritardata da leggi ad personam favorite dall’inciucio. Appunto.

Tag:, , ,

§ 4 risposte a Vorrei ricordare a Fassina.

  • Angelo Di Capua ha detto:

    Ciao Cristiana,

    sono pienamente d’accordo con Te ma l’elettorato del PD come Tu sai meglio di me è molto frazionato ed è dunque in questi momenti che vengono a galla le divisioni, le antipatie personali contro RENZI e chi più ne ha più ne metta.

    In casa mia ad esempio sono solo a difendere RENZI, come anche in una casa dove oggi sono stato in cui tutti votano PD, solo il capofamiglia è favorevole al comportamento di RENZI mentre la moglie, la cognata e la suocera sono contro.

    Ti dico tutto questo perché RENZI è ancora sentito da molti elettori del PD come “un marziano venuto sulla terra” che fa e dice cose non sentite di sinistra, e TU avrai un bel compito domani nella Direzione del PD e pertanto ti faccio il mio più sincero “in bocca la lupo”.

    Un abbraccio

    Angelo

    Mi piace

  • geryatejina ha detto:

    Condivido in pieno questo tuo post.

    Mi piace

  • blualessandro ha detto:

    Peccato che però, essendo “formalmente” condannato era il caso di lasciarlo a casa.
    In ogni caso le leggi si discutono in parlamento, non nelle segreterie di partito.

    Mi piace

  • anrixx ha detto:

    Scusate non è che se D’Alema parla con Berlusconi si parla “inciucio” mentre se lo fa Renzi diventa una cosa alle luce del sole (ma perché la commissione bicamerale si riuniva a casa Letta in segreto?)
    Renzi vuole fare esattamente quello che voleva fare allora D’ Alema: segnare il territorio, che va pure bene per carità però i tentativi passati dovrebbero pure insegnare qualcosa o studiare la storia è troppo novecentesco? 🙂

    Saluti

    Andrea

    P.S.
    Wikipedia non è imparziale, del resto anche lo stesso termine inciucio (oltre a non essere italiano) non è imparziale ma indica una trattativa connotandola negativamente, l’estensore della voce non ha fatto altro che dare corpo a questa connotazione ed è ad occhio e croce un “antiberlusconiano” ( cioè rappresenta una posizione che, mi pare di capire, tu critichi se portata all’eccesso)

    P.P.S

    Il tuo post precedente sulla legge elettorale è molto interessante e merita sicuramente una lunga risposta io ora non ho tempo però due punti
    1) dire che l’instabilità italiana è colpa del PCI “di matrice staliniana”, oltre a non essere vero (il PCI quando decise di fare il patto costituzionale in Italia, lo fece contro il volere di Mosca ed appunto firmando la costituzione voleva “stabilizzare” )
    ma significa anche accettare la vulgata di destra o finto neutrale con cui gli avversari del PD giustificano tutti i loro errori le loro porcherie e le loro incapacità.

    2) tu non ami il PCI ma paradossalmente la pensi allo stesso suo modo sulle preferenze, infatti anche ai tempi del PCI classico le preferenze non erano troppo amate e si pilotavano

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Vorrei ricordare a Fassina. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: