Roma risponde all’omofobia

23 gennaio 2014 § Lascia un commento


Un’indagine sulla percezione dei diversi orientamenti sessuali, incontri formativi, un concorso per le scuole che aderiscono e una giornata finale: il tutto per intervenire su un fenomeno che – spiega l’Assessorato – “può provocare effetti anche gravi e a lungo termine sullo sviluppo degli adolescenti” e “può contribuire alla dispersione scolastica”

Bravi Alessandra Cattoi e Ignazio Marino che rispondono così all’appello che avevamo scritto al sindaco dopo il suicidio questa estate di Simone, con un progetto complesso che speriamo avrà vita lunga: una mappa dell’omofobia (per ora nelle scuole che aderiranno) e delle attività (a cui parteciperemo in molti tra i firmatari dell’appello) per coinvolgere i ragazzi e le scuole, per scardinare il pregiudizio.

L’omofobia si combatte soprattutto così: a scuola.

Se siete insegnanti delle scuole di Roma fate aderire la vostra scuola!

Tag:, , ,

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Roma risponde all’omofobia su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: