La democrazia, un sentiero di montagna.

31 gennaio 2014 § 5 commenti


Non si combatte la politica stantia e dell’inciucio con la violenza o le offese. La democrazia (per fortuna e purtroppo) ha delle regole ed è in quell’ambito che va conquistato (non il potere) ma la possibilità temporanea di governare. So bene che Grillo è figlio dell’ incapacità, della lentezza e della corruzione di una classe dirigente. E’ così. Ma era così anche ai tempi del giolittismo e del fascismo, Mussolini si innestò in quel contesto, non in una meravigliosa democrazia. Il terreno fertile del totalitarismo è la corruzione di una classe politica, l’ingiustiza sociale che da quella corruzione discende. Sempre e ovunque nel mondo. Siamo sempre lì. Osserviamo quella terza via scomoda e inagibile che è la democrazia, un sentiero di montagna che nessuno vuole percorrere di buon passo. Io, molti di noi, non ci muoviamo da quel sentiero. La via del distruggere tutto, del fate tutti schifo è la via facile per fondare dittature, noi non la percorreremo. Siamo nel PD per essere voce critica, non per esserci a prescindere. E vediamo nel PD l’unico strumento democratico per poter governare. Con tutti i suoi limiti che non abbiamo mai negato.

Annunci

Tag:, ,

§ 5 risposte a La democrazia, un sentiero di montagna.

  • wsa0 ha detto:

    “Democrazia: non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto. “
    Blaise Pascal

    Mi piace

  • Meursault ha detto:

    State buoni se potete e non alzate la voce.

    Ora arrivano l’Alicata, Civati e altri pseudosinistrati che vi danno la pillola di morale da sussidiario mentre i loro regalano soldi agli enti di credito privati.

    Quando la forma è tutto perché il contenuto non c’è.

    Mi piace

  • len\y ha detto:

    Scusa non vorrei commentare, ma è solo per farti un piacere: hai capito che è proprio questo essere saccente, questo sapere cosa è giusto e sbagliato, che alle volte è non irritante, ma peggio? Siete un partito di ipocriti. E’ sotto gli occhi di tutti… Perfetto stile comunista, quello del sapere dove va la storia aggiungerei,… Ok, non generalizzo però, e voglio prendere per buone le intenzioni tue e di altri…E questi sentieri di montagna che dici… Tuttavia, ti chiedo in tutta onestà: – Ma tu sei così sicura di essere una ‘buona democratica’ quando fai questi paragoni azzardati fra fascismo e cinque stelle? – E’ un leitmotiv dei tuoi post ultimamente. – Non pensi, dico, che forse le cose sono più complesse?- Così, tanto per parlare e interpretare di meno! E se sei sulla montagna non pensi che dovresti essere un po’ più critica e attenta? Io ti trovo così ‘adesiva’ ultimamente…

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Magari sbaglio, pero’ ci sono troppe cose che tornano di quei tempi a partire dalle NOSTRE enormi responsabilita’…esse generano il mostro non il contrario. Spero di essermi spiegata meglio, grazie per il tuo commento.

      Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La democrazia, un sentiero di montagna. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: