Prigionieri dei rottamandi.

1 aprile 2014 § 3 commenti


Se il partito diventa il problema di se stesso. Viviamo un cortocircuito, un dilemma epocale. Bisogna risolverlo senza precipitare nell’antipolitica e nel totalitarismo. Non è semplice. La chiave del futuro della democrazia risiede lì, non ci sono scorciatoie, ogni scelta che non modifica, conserva. Le candidature europee gridano vendetta, raccontano di quanto ai tempi della rottamazione siamo ancora prigionieri dei rottamandi.

Tag:

§ 3 risposte a Prigionieri dei rottamandi.

  • Lorenzo M. scrive:

    Bhe, ma da un partito che per superare le liste bloccate, e recuperare il rapporto ormai devastato con i cittadini, approva una legge che prevede le liste bloccate, cosa ti puoi aspettare?
    Ma davvero lo spettacolo dato per le candidature europee giunge inaspettato? Ingenuità o cosa? Davvero ci si aspettava un cambiamento da chi ha lascianto salire porci e cani sul suo carro, senza manco un sussulto di dignità?

    Mi piace

  • Jacopo scrive:

    vado avanti con le domande di lorenzo.
    a cosa mi serve tagliare una camera, stuprando l’architettura stessa di una costituzione giocata tutta sull’equilibrio fra pesi e contrappesi, che costa poche centinaia di milioni euro, se poi faccio la tav, che ne costa venti miliardi e dà da lavorare a imprenditori criminali? se metto i muratori a lavorare lì, invece che metterli a sistemare scuole e edifici pubblici che ne avrebbero più bisogno? se compro gli f-35, che sono altri miliardi, ma renzi e la pinotti han detto che non c’è problema (ies, ui chen!)? a cosa mi serve eliminare il senato e mantenere solo la camera, quando il problema vero è la qualità di chi poi va a sedersi lì dentro? dov’è il miglioramento insito nel tagliare uomini, se poi quelli che restano sono ernesto carbone, la boschi, la serracchiani, la bonaccorsi e lotti e reggi e gentiloni e marattin e taddei e la morani e la bonafè e gori e chiamparino e fassino e franceschini e la bonfante e sola e nicodemo e la pinotti e la madia e nardella e la barracciu, anzi l’onorevole sottosegretario barracciu e decaro e merola e zacchiroli e carrai (per chiudere in gloria)?

    e mi rispondo, non lo so a che serve. forse ad abbindolare i rintronati; perchè in italia c’è questa abitudine; mandiamo il cervello in vacca, quando vediamo un giullare! poi dopo, quando è troppo tardi, ci incazziamo…

    Mi piace

  • Meursault scrive:

    Quoto Lorenzo e Jacopo e rilancio: ci sarà una risposta certa sul fiscal compact visto che i ridicoli tentennamenti di Renzi svelano semplicemente il vuoto delle idee? Che significa “i patti si rispettano ma bisogna cambiare il cuore (amore, radiatore…rime possibili) dell’Europa? Se si rispettano i patti, dove pensa di prenderli, Renzi, 50 miliardi di euro nel 2015? Al netto della propaganda e della politica muscolare, c’è una mezza copertura da esibire a chi non subisce il fascino di Amici di Maria De Filippi?

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Prigionieri dei rottamandi. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: