Mischiare brogli con le patate.

17 gennaio 2015 § 7 commenti


In Liguria si sta facendo confusione. Stupido mischiare tema alleanze con brogli alle primarie. Ho visto cammellare il voto anche a tanti ex comunisti nel Lazio. Separiamo i due temi. Paita chiarisca politica e programma e PD si dua regole buone per evitare voto clientelare che sia straniero o sindacale o associativo o eccetera eccetera. Punto.

§ 7 risposte a Mischiare brogli con le patate.

  • gdelzot@tin.it scrive:

    RENZI : NON E’ SUCCESSO NIENTE, TUTTO OK

    Mi piace

  • Siamo ancora a ragionare di primarie? in un partito che prende il 40%? Siete solo dei rompiscatole… e dei pessimi comunisti!😛
    (satira mode on)

    Liked by 1 persona

  • paobrunelli scrive:

    certo che (ahimè) i cammelli non hanno colore!
    Il punto è che il “cambio di verso” continua a perdere connotati, con una direzione finale sempre più incerta. Si va verso gli imprenditori senza le ovvie priorità che valorizzino imprese sane (anticorruzione prima di facilità di licenziamento), si annacquano le norme anti evasione (e lasciamo perdere “le manine”), ora si ricorre alle peggiori pratiche clientelari per far passare un candidato gradito (e lasciamo perdere che sia per una alleanza orientata a destra). La rifondazione del PD sta diventando sempre più la rifondazione della vecchia DC, se questo deve essere il prezzo della “vocazione maggioritaria” la tentazione di tentare altri percorsi si rafforza.

    Mi piace

  • Lorenzo M. scrive:

    Difficile non mischiare le cose.
    Le regole delle primarie sono state violate? Si, a sentire le commissioni di garanzia, cosa che ha portato a cestinare 4mila voti, quasi il 10% del totale.
    Hanno votato sostenitori di dx per uno dei candidati? Ma certo. A dire il vero, hanno votato il loro candidato: nel momento in cui questo apre ad alleanze con la dx, replicando il modello nazionale, le primarie non sono più del pd, o del csx, ma riguardano anche la dx stessa, i cui elettori sono più che legittimati a scegliere il loro candidato.

    Problemi di violazione delle regole, problemi ancora più pesanti di natura politica. Sia mai detto che si vogliano affrontare: quando vince il candidato “giusto”, ogni cosa è legittima.

    Liked by 3 people

  • ileonilde scrive:

    Le primarie del Pd in Liguria sono valide perché i brogli scoperti riguardano “soltanto” 13 seggi e mille voti, e la Paita ha superato Cofferati di 4mila. Dunque chissenefrega se la Commissione di garanzia sta ancora facendo accertamenti e se due Procure (tra cui una antimafia) hanno appena iniziato a indagare. L’ha detto Renzi: siccome il voto è truccato ma solo un po’, è tutto regolare, ha vinto la Burlanda, “il caso è chiuso” prim’ancora di aprirsi. E pazienza se a Napoli nel 2011 lo stesso Pd annullò le primarie per appena 3 seggi contestati: sarà l’inflazione. Ovvio che cinesi, nordafricani, ecuadoregni, alfanidi, fascisti e scajoliani sono corsi a votare spontaneamente e disinteressatamente, spinti da una irrefrenabile sintonia programmatica, mica perché li ha arruolati qualcuno.

    Liked by 1 persona

  • ileonilde scrive:

    “L’elettore tipo del Pd è ormai un broker, un finanziere o un ex della banda della Magliana”

    Direi che concordo al 100%

    E, mi dispiace sinceramente per te Alicata, per ciò che attiene ai diritti civili, il PD non farà assolutamente nulla. Alla fin fine a chi comanda nel PD di questi argomenti non gliene frega niente.

    Liked by 1 persona

  • Massimo scrive:

    Allora proverei a parlare delle patate.
    Non perché i brogli non siano una questione di assoluto rilievo (a suo tempo ho apprezzato molto la Sua denuncia e la forza con cui fronteggiò le accuse assurde di razzismo che Le scagliarono contro), ma perché c’è un problema se possibile ancora più grande che si è posto nelle primarie in Liguria: l’appoggio esplicito e ben accetto da parte della Paita (e con l’avallo della maggioranza PD, immagino rappresentata dalla Pinotti) della destra fino a configurare un cambiamento netto e definitivo della linea politica.
    Lei dice “Paita chiarisca politica e programma”, ma se c’è una cosa che non si può dire della Paita è di non essere stata chiara (salvo magari chiedere a NCD di togliere quella “D”). O a Lei non risulta? E su questo Lei non ha niente da dire? E notarlo deve per forza suscitare ironie e insulti?

    Liked by 1 persona

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Mischiare brogli con le patate. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: