Ce la faremo. Maledizione, ce la faremo. 

13 marzo 2015 § 4 commenti


Non bisogna rassegnarsi. Non vinceranno. Avremo il matrimonio egualitario. Avremo una sanità pubblica dove gli obiettori non saranno la maggioranza e dove la salute verrà prima dei soldi, le due cose si oarlano. E non saranno più finanziate scuole private dove si insegna l’intolleranza in nome di un morto in croce. E le donne potranno partorire senza dolore. E l’asilo nido sarà un diritto di bimbi e mamme. E far figli non sarà solo un problema delle donne e delle aziende. Mia zia tornando a Palermo ha raccontato a C. che quando lei era piccola le bambine entravano a scuola dalla scala di servizio. Dalla porta principale entravano i maschi e i professori. Le cose cambiano. Maledizione se cambiano. Bisogna solo resistere al berciare reazionario, mantenere la barra dritta, navigare verso la meta. Il futuro è a portata di mano. Ci vuole solo coraggio. 

§ 4 risposte a Ce la faremo. Maledizione, ce la faremo. 

  • Gustavo Ulivi scrive:

    L’uomo morto in croce non era “intollerante”. Esattamente il contrario.
    Non hai letto il Vangelo?
    Temo che tu ti confonda con il Corano.
    Lo dice anche Francesco Papa: “Chi sono io per giudicare gli omosessuali?”
    Certo, quando si parla di matrimonio egualitario, di adozioni, di aborti le cose per un kattolico diventano un po’ complicate: pero’ in Democrazia e’ lecito “obiettare”. A patto che gli obiettori non ti chiudano la bocca in modo intollerante. E questo non mi semb ra che succeda.
    Tu muovi le tue obiezioni agli obiettori e lascia che gli obiettori muovano le loro obiezioni a te.
    Poi si va a votare e che vincano le obiezioni migliori.

    La guerra e’ fatta di battaglie; la guerra puo’ essere lunga e la vittoria lontana.

    Per il momento e’ quasi pari, come nelle trincee della Prima guerra Mondiale, e quasi piu’ nessuno disprezza gli omosessuali. Mi sembra una conquista ragguardevole. Non solo per te, omosessuale, ma per tutta la societa’ moderna.
    Pero’ lo scoglio del matrimonio egualitario e delle adozioni e’ una battaglia dura per le persone come te. Non solo per l’ opposizione degli obiettori kattolici che mettono in campo i loro “valori crociati”, ma anche per i non kattolici che muovono le loro obiezioni da altri punti di vista.

    Tu pero’ continua la tua battaglia senza condirla di disprezzo per gli “avversari”. Perche’ non mi sembra che i tuoi avversari, nella stragrande maggioranza, condiscano la loro battaglia con disprezzo verso gli omosessuali. E’ una questione di “points of view”.

    Papa Francesco ti ama, non ti disprezza.

    Non fare di Palermo un caso “occidentale”. A Palermo, ai tempi di tua zia, c’era anche il “delitto d’onore”: una delle tante eredita’ “culturali” dell’occupazione arabo-musulmana.
    Per fortuna sono arrivati i Savoia e le cose, piano piano, mooooooolto piano, sono….”migliorate”. Ma c’e’ ancora tanto, taaaaanto da fare. A Palermo, a Napoli, a Reggio Calabria…..

    E’ mezzanotte: Buonanotte.

    Mi piace

    • calicata scrive:

      Chi ha detto che era intollerNte? Lo è chi lo usa che somiglia a chi lo ha ucciso su quella croce.

      Mi piace

      • Gustavo Ulivi scrive:

        Ti sbagli ancora.
        Nessuno “usa” il tollerantissimo Gesu’ per predicare l’intolleranza.

        Ci si limita a predicarne l’insegnamento e a tenere vivi i suoi “valori”.

        Ovvio che chi trova da obiettare a quell’insegnamento e non condivide quei valori e’ liberissimo di infilarseli nel culo, sbattersene i coglioni o i capezzoli e fare come cazzo o come fica gli pare.

        Gesu’ e i suoi seguaci lo “perdonano” e sperano che la pecorella smarrita ritorni al suo gregge.
        Mica lo impiccano.

        Mi piace

  • ileonilde scrive:

    Col PD e con Renzi??!!?!??

    Liked by 1 persona

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ce la faremo. Maledizione, ce la faremo.  su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: