Anas: cambiate le regole per la definizione del contenzioso

17 novembre 2015 § 1 Commento


Durante il CDA di ieri abbiamo cambiato le regole di Anas per la definizione del contenzioso con le imprese appaltatrici. Abbiamo abrogato le attuali procedure in materia di definizione del contenzioso giudiziale e stragiudiziale e degli accordi bonari ed adottato una nuova procedura straordinaria con metodologie più trasparenti e l’incremento dei controlli. la nuova procedura rende tutto più trasparente, meno soggetto a corruzione e a conflitti di interesse. ‪#‎anas‬.

Qui sotto il Comunicato Stampa completo:

Comunicato Stampa

Anas, Cda adotta nuove regole per la gestione del contenzioso

Il nuovo corso della Società presieduta da Gianni Vittorio Armani vara nuove regole procedurali basate su criteri di efficienza, competenza e trasparenza.
Tra gli obiettivi procedere ad una riduzione del contenzioso

Cambiano le regole di Anas per la definizione del contenzioso con le imprese appaltatrici. Il Consiglio di Amministrazione, presieduto da Gianni Vittorio Armani e composto dalle consigliere Cristiana Alicata e Francesca Moraci, ha abrogato le attuali procedure in materia di definizione del contenzioso giudiziale e stragiudiziale e degli accordi bonari ed ha adottato una nuova procedura straordinaria con metodologie più trasparenti e l’incremento dei controlli.

Ad oggi il valore dei contenziosi che riguardano Anas, in base alle richieste formulate dalle imprese per riserve e giudizi, ammonta a circa 8.6 miliardi di euro, di cui circa 4.3 miliardi di euro relativi a riserve.

Il nucleo centrale della nuova procedura adottata dal cda è rappresentato dalla previsione di appositi Gruppi istruttori composti da personale interno e di un Comitato Valutatore che saranno coinvolti nella fase di analisi, prima, e di valutazione, poi, dei contenuti delle proposte individuate. Questo al fine di raccogliere e di combinare sinergicamente le diverse competenze tecniche, amministrative e legali della Società, assicurando anche il coinvolgimento di rappresentanti di autorevoli Istituzioni.
“La nuova procedura – ha spiegato il presidente Gianni Vittorio Armani – ha tra i suoi obiettivi quello di garantire la massima trasparenza, eliminare possibili conflitti di interesse, prevenire rischi potenziali di elementi corruttivi, dare uniformità e certezza ai controlli, ridurre i tempi di decisione in ragione del contemporaneo coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali competenti. Il tutto nel rispetto delle disposizioni previste dal Codice dei Contratti Pubblici e dalla Legge Anticorruzione”.

“La definizione del contenzioso – prosegue il presidente Gianni Vittorio Armani – consentirà, inoltre, di definire in maniera certa gli oneri relativi agli investimenti in corso per la realizzazione delle infrastrutture stradali”.

 

 

Roma, 17 novembre 2015

 

Tag:

§ Una risposta a Anas: cambiate le regole per la definizione del contenzioso

  • “Piu’ trasparente” significa “meno corrotto”. Che magnifico passo in avanti!

    Per adesso accontentiamoci di “piu’ trasparenza”: la trasparenza-trasparenza la faremo dopo-domani.

    Durante il “vent-unennio berlusconiano” (1994-2015) la “Sinistra” ha governato l’Italia 12 anni.
    Durante il “Vent-unennio berlusconiano” la “Sinistra ha governato Roma per 16 anni.
    Durante il “Vent-unennio berlusconiano” la “Sinistra” ha governato Napoli per 21 anni.

    Di quanto tempo avete bisogno per raggiungere il traguardo della “trasparenza”? Di qualche secolo?

    A proposito di “piu’ trasparenza”: l’eliminazione dei posteggiatori abusivi di Roma e di Napoli sara’ nel programma elettorale dei prossimi candidati di “Sinistra”?
    La multa di 1000 Euro o un mese di galera per chi non paga il biglietto dei trasporti pubblici a Roma e a Napoli sara’ nel programma elettorale dei prossimi candidati di “Sinistra”?
    L’arresto e il rimpatrio per i clandestini che vendono acqua minerale nelle piazze di Roma e di Napoli sara’ nel programma elettorale dei prossimi candidati di “Sinistra”?

    O avete paura di perdere voti e che vincano i “fascisti” o i “Grullini”? E quindi continuerete a parlare di “piu’ trasparenza”?

    Tu, Alicata, mi ricordi Ivan Scalfarotto: da quando e’ al Governo tutto procede meravigliosamente a ritmo di “zero-virgola” e tanta, tanta trasparenza.
    E invece, tra Marino e De Luca, riforme di Destra, immigrazione incontrollata ecc ecc ecc la trasparenza ti annebbia gli occhi che sembra di essere in Val Padana con la nebbia di Febbraio.
    E lo “zero-virgola” e’ dovuto a contingenze internazionali e al petrolio che ormai te lo regalano.
    Per concludere:
    se l’ANAS lavora nel Sud la trasparenza sara’ sempre poco trasparente: nel Sud c’e’ la Mafia e la tua “Sinistra” ci e’ dentro fino al collo.
    Le cose non sono cambiate da quando lavori con l’ANAS.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Anas: cambiate le regole per la definizione del contenzioso su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: