Non è vero che non esiste uno storytelling dell’Europa come dice Baricco

17 novembre 2015 § Lascia un commento


Non è vero che non esiste uno storytelling dell’Europa come dice Baricco . Il testimone della letteratura passa continuamente di mano in mano. Ci sono stati tempi in cui la narrazione era comune. Perché il vissuto era comune. La guerra era un vissuto comune. L’olocausto è stato un vissuto comune. Il bombardamento di una città era vissuto comune. La perdita dei figli in guerra era vissuto comune. L’esilio. La fame persino e il pane nero lo erano. Gli anni di piombo, la guerra del Vietnam sono stati vissuto comune. La nostra generazione appartiene al vissuto che ci doveva vedere immuni dalla guerra, presi da microguerre individuali incondivisibili. Lo dico ogni volta che presento i miei libri che in realtà esiste una narrazione del nostro tempo, ma la sua bellezza sta nel microcosmo narrativo. Se lo si ascolta c’è un vissuto comune e profondamente solitario. Speriamo che un’altra guerra non generi vissuto comune di cui raccontare. Ma se fossi Baricco invece di far lavorare la sua scuola, semplicemente, leggerei. Tantissimo.

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Non è vero che non esiste uno storytelling dell’Europa come dice Baricco su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: