Di Maio come Ponzio Pilato

1 marzo 2016 § 5 commenti


Se ancora avevate dubbi sul M5S spero vi sia bastata l’intervista a Di Maio di oggi. Sui diritti delle persone non servono i referendum, la politica non si deve lavare le mani, non deve abdicare al suo ruolo di trascinamento del Paese. Il referendum del fifone è quello di Ponzio Pilato e sappiamo tutti come vanno a finire quel tipo di referendum. Di Maio continua ad arrampicarsi sugli specchi senza dire cosa pensa. Di Maio fai politica, non sei un cittadino come andate cianciando: dicci cosa pensi. O dobbiamo pensare che se governeranno faranno politica al Colosseo con la folla che decide se dovranno alzare il dito o abbassarlo sulle decisioni?


M5S sta diventando un partito di centro non per posizione ma per spinte contrapposte che si annullano: un partito così NON può governare. Come le prende le decisioni? Lo abbiamo visto: cambiano idea ogni 10 minuti.

Preferisco le polemiche aperte del PD, la carne viva del dibattito, e sono felice che il PD si sia preso la responsabilità di blindare il risultato parziale piuttosto che fidarsi di chi si è dimostrato palesemente inaffidabile e ondivago.

Trovo assurdo che si parli di supermarket dei bambini solo quando si parla di coppie gay, che si usino toni degni della destra più bieca solo perché il M5S alla fine ha capito che i suoi voti rabbiosi e immaturi li becca solo da destra. Ma almeno stiamo capendo che partito è.

Tag:, , ,

§ 5 risposte a Di Maio come Ponzio Pilato

  • Mauro scrive:

    Di Maio non può dire cosa pensa. Lui non pensa. È Casaleggio che pensa per lui.

    Mi piace

  • Jacopo scrive:

    cristiana, io condivido al 1000% le tue critiche a quello sfigato di di maio (perchè mi viene di definirlo così, un povero sfigato, anzi un ricco sfigato visto il mestiere che fa), così come trovo barbaro e scandaloso che due finti maschi come grillo e sgarbi vomitino tutta quella merda contro vendola e vengano sommersi dagli applausi.

    poi però.

    non è vero, e anche tu lo sai bene, che i grilloni i loro voti li peschino solo a destra, anzi; come direste voi renziani, è un fifty-fifty.
    la prima ondata di voti i grilloni la presero a sinistra, da quelli delusi da bersani proprio perchè troppo poco di sinistra; voti che hanno mantenuto, non grazie a loro ma perchè nel frattempo nel pd si è passati dalla non-sinistra di bersani alla destra berlusconiana di renzi.
    la seconda ondata di voti, quella che li ha fatti passare da un 10-15% a uno stabile 25 e frose anche qualcosa di più, quella sì gli arriva da destra, ex berluschi e fasci, che non votano lega perchè la vedono ancora come un partito razzista locale nonostante i lodevoli (si fa per dire eh) sforzi di salvini di trasformarla in un partito razzista nazionale.

    detto ciò, non si può negare che al senato i grilloni non avessero presentato nessun emendamento (venivano tutti da destra: pd, ncd, ala, forza italia), così come non si può negare che due personaggi che pure a me piacciono poco o niente come airola e morra, i veri capi dei grilloni al senato, avessero e abbiano sul tema una posizione molto avanzata, certo più di di maio e grillo e ancor più certamente più di tutto il pd.
    così come non si può negare che i grilloni stessi, se si fosse votato il merito della legge, avessero calcolato fra le loro fila non più di quattro o cinque defezioni.

    quanto al pd, altro che “carne viva del dibattito” (con renzi? quei dirigenti? quei parlamentari? quei giovani vecchissimi e tristissimi e affamatissimi pasdaran? non scherziamo).
    si è partiti con una proposta di legge già di compromesso, moscia e
    monca e drammaticamente indietro rispetto a tutt’europa.
    molti senatori del pd (quanti? non si sa. forse la magioranza del gruppo) tramite intimidazioni varie, segnati lanciati in aula, interviste, emendamenti, voti contrari (quello sul canguro, di cui non parlo più perchè in più di uno abbiamo già detto la nostra su questo blog) hanno fatto chiaramente capire che la legge sarebbe saltata se non fossero state levate le due cose che ancora non digerivano.
    e le due cose sono state levate, e renzi ha ordinato di mettere la fiducia dopo aver giurato che per carità. guai al mondo.

    se grillo e di maio e molti elettori dei grilloni sono come sono, non possiamo farne una colpa a nessuno se non a loro stessi.
    se la legge è questa roba qua, invece, e non una legge seria, la colpa è invece solo del pd.

    Liked by 1 persona

  • ” Il M5S sta diventando un partito di centro non per posizione ma per spinte contrapposte che si annullano: un partito così NON può governare…”

    La Nuova Democrazia Cristiana di Renzi cos’e’ se non un partito di centro che governa appoggiandosi a Destra, al Centro e a Sinistra a seconda dell’aria che tira e attraverso una politica trasformista che fa perno sulle cosiddette “maggioranze variabili”?
    Puo’ un partito cosi governare?

    “Certo che può!” – risponde Alicata.

    “E perché i Grillini no?”

    “Perché no!” – ribadisce Alicata –

    “Ma perché?”

    “Perché no!” – ri-ribadisce Alicata.

    “La Nuova DC può governare, ma i Grillini no? Ma perché?”

    “Perché no! La Nuova DC puó, ma i Grillini no! Lo capisci o devo farti il disegnino?”

    Mi piace

  • ileonilde scrive:

    Di Maio è solo un uomo, non sono d’accordo con lui su molte cose, ma ciò che fa non lo fa per il puro gusto del potere come Renzi. Su certi argomenti non hanno idee chiare ma hanno la possibilità di cambiare, di migliorarsi o anche peggiorare, non si sa. Renzi e il PD invece? Guarda tutte le palle che Renzi propina tutti i giorni dalla tv e da tutta la stampa ai quei creduloni degli italiani. Guardati tutte le interviste, le dichiarazioni di Renzi prima di prendere il potere, guarda poi quello che fatto realmente, e i suoi cari alleati Alfano e Verdini, e chiediti se non siete voi i volta gabbana, se non siete voi quelli di cui non ci si può fidare.
    I 5 stelle sono gli unici con la capacità di cacciarvi dal potere, per questo voterò sempre e comunque 5 stelle, per cacciare il PD.

    Mi piace

  • “M5S sta diventando un partito di centro non per posizione ma per spinte contrapposte che si annullano: un partito così NON può governare”

    Maurizio Crozza: Renzi pur di governare si mette con chiunque. Cos’è, un ETERO in affitto?

    http://www.la7.it/dimartedi/video/maurizio-crozza-renzi-pur-di-governare-si-mette-con-chiunque-cos%E2%80%99%C3%A8-un-etero-in-affitto-01-03-2016-176307

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Di Maio come Ponzio Pilato su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: