Buongiorno, Signora! #25aprile

25 aprile 2016 § 7 commenti


Qundi questa mattina nella nostra strada c’era la signora della ASIA con la scopa di saggina che puliva la strada. Lo faceva con dedizione, infilandosi in ogni anfratto e dopo che passava lei era tutto pulito dai segni della notte, dalle ferite della maleducazione e dai dispetti del vento. Le ho detto “buongiorno, signora” e dentro quel buongiorno c’era gratitudine e orgoglio per come questa signora, non giovanissima, stava onorando il suo lavoro e la cura del bene pubblico. So che potrebbe sembrare un post più adatto al 1 maggio, ma la democrazia (vera profonda antitesi del fascismo) è un modo di stare insieme che funziona se ognuno di noi fa il proprio dovere nel suo piccolo, e questo consente l’esistenza dei diritti, dell’uguaglianza formale e sostanziale. Disintegra corruzione, populismi e demagogia. Il 25 aprile dovrebbe essere, ancora non lo è, il senso profondo dell’unità delle forze buone, una riflessione su ciò che malgrado tutto siamo stati. Se aspettiamo la soluzione da un partito, da un uomo solo, dalla distruzione di una categoria, dalla protesta senza distinzione, dalla supremazia di qualcuno, di un’idea su qualcun altro e altre idee siamo ancora profondamente fascisti. La soluzione, l’antifascismo, siamo ognuno di noi. E ogni giorno. Buon 25 aprile.

§ 7 risposte a Buongiorno, Signora! #25aprile

  • Cerchiamo di essere obiettivi:
    La Resistenza, quella condotta all’insegna della Falce e del Martello, cioe’ la Resistenza che si ispirava all’Armata Rossa di Stalin e all’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, ci avrebbe portato alla rovina.

    Se le circostanze ci avessero portato in quella nefasta direzione avremmo fatto la miserabile fine che ha fatto l’Europa dell’Est (quella comunista) che riuscí a sbarazzarsi dei Fascisti ma cadde sotto la tirannia liberticida dei Comunisti.
    Vedere oggi le bandiere con la Falce e il Martello che celebrano la riconquistata Liberta’ ottenuta resistendo al Fascismo fa un po’ “cagare u cazzo” (come si dice a Napule).
    Le uniche bandiere che devono essere sventolate oggi per celebrare degnamente l’anniversario della Liberazione dal Fascismo sono le bandiere tricolori.
    Con le bandiere rosse della Falce e del Martello, oggi, ci si dovrebbe solo pulire il cullo (come si dice colloquialmente).

    Questo commento non lo faccio ai Post-Comunisti del Partito di Renzi che sappiamo essere irrecuperabili per avere ancora forti nostalgie “fasciste” per i grandi traguardi del Comunismo; lo faccio invece ai Neo-Democristiani del Partito di Renzi, cioe’ alla Nuova Democrazia Cristiana, che tra i tanti difetti puo’ vantare (quando era ancora la Vecchia Democrazia Cristiana) un merito storico: avere tenuto i Comunisti fuori dal Governo.
    Un merito che naturalmente va diviso con Silvio Berlusconi che durante il suo “Ventennio” continuo’ in quella storica missione che aveva il nobilissimo scopo di dare tempo alla “Sinistra” italiana di “democristianizzarsi” al centro e di diventare, appunto, la Nuova Democrazia Cristiana. Con tutti i suoi difetti, che sono tanti, ma sempre preferibile al Post-Comunismo delle bandiere con Falce e Martello con le quali, ripeto, ci si dovrebbe solo pulire il cullo.

    Mi piace

    • Lorenzo M. scrive:

      Hai dimenticato di citare quelli che mangiavano i bambini.

      Liked by 1 persona

      • Forse (ripeto, forse) i Comunisti non mangiavano i bambini, ma tutte le persone intelligenti e sinceramente democratiche hanno l’assoluta certezza che se la guerra di liberazione dal Fascismo avesse portato al potere i “Resistenti” comunisti l’Italia avrebbe dovuto aspettare la caduta del Muro di Berlino per cominciare a respirare le piu’ elementari liberta’ democratiche.

        L’abbiamo scampata per un pelo! Che cullo abbiamo avuto!

        Tu sei liberissimo di essere in disaccordo, ma fai fai la figura del cretino perche’ dimostri di avere nei confronti del Fascismo Rosso una forma di indulgente comprensione tesa a minimizzane le storiche atrocita’.
        Invece il Fascismo Rosso (cioe’ il Comunismo) merita lo stesso disprezzo che merita il Fascismo Nero.

        Senza se e senza ma!

        Mi piace

        • Lorenzo M. scrive:

          Difficile dire cosa sarebbe successo. So comunque, pensando ad un celebre aforisma di Oscar Wilde, cosa succederebbe a discutere con chi vive di granitiche certezze, non importa quanto prive di contatto con il mondo reale.

          Liked by 1 persona

  • E’ facilissimo, invece, sapere cosa sarebbe successo.
    Basterebbe aprire un libro di Storia.

    Mi dispiace che tu sia cosi ignorante!
    Ricorda pero’ che non e’ mai troppo tardi per farsi una cultura decente ed evitare di fare “figure di capra”.

    Mi piace

    • Lorenzo M. scrive:

      “Cosa sarebbe successo” ( secondo la tua personale opinione ) e “libro di storia” non vanno proprio bene assieme: e mettere insieme le due cose, mescolando accadimenti storici con i propri fantasmi e le proprie ossesioni, porta per l’appunto a fare “figure di capra”.

      Liked by 1 persona

  • Da quando la Storia ha smesso di insegnare?
    Da quando lo hai deciso tu?
    A cosa serve la Storia se non ad aiutarci a riconoscere i nostri errori ed evitare di ripeterli?
    Tu sei sicuro che in un regime fascista “potrebbero succedere” cose spiacevoli. E hai perfettamente ragione perche’ la Storia ce lo insegna.
    Quindi dal Fascismo ti tieni giustamente alla larga e lo rigetti in toto perche’ sai cosa “potrebbe succedere” se si vivesse in un merdosissimo regime fascista.
    Pero’ ti vengono forti e “ragionevoli” dubbi su cosa potrebbe succedere se si vivesse in un regime comunista e vorresti che i tuoi “ragionevoli” dubbi fossero anche i miei perche’ io, “irragionevolmente”, vivo con la “granitica certezza” che il Comunismo sia solo e soltanto una immensa montagna di merda. Come m’insegna la Storia.
    Secondo te, dunque, vivere in un regime Comunista potrebbe anche essere piacevole perche’ non si puo’ avere la granitica certezza del contrario. Lo dice anche Oscar Wilde che, secondo te, non aveva nessuna granitica certezza, tantomeno quella che bisogna combattere i pregiudizi.
    Il giudizio che il Comunismo sia un “Male” sarebbe dunque secondo te uno dei tanti pregiudizi nei quali io sono impantanata e dei quali mi devo sbarazzare seguendo la tua “Teoria del Dubbio.
    Il Comunismo potrebbe creare societa’ nelle quali il vivere puo’ risultare piacevolissimo. Negarlo significherebbe appoggiarsi ottusamente su pregiudiziali “granitiche certezze”.
    Nessuno puo’ dotarsi d questa granitica certezza perche’ la Storia, quella che hai letto tu, e i racconti di tuo nonno che faceva il partigiano cantando Bandiera Rossa ti hanno insegnato che i regimi comunisti sono diversi dai regimi fascisti; infatti, con un po’ di impegno, il Comunismo che a prima vista puo’ sembrare un po’ troppo egalitario, potrebbe creare societa’ pacevolissime o comunque non peggiori di quelle che noi ottusamente chiamiamo societa’ democratiche e dove la giustizia sociale si e’ rivelata un colossale fallimento.
    Bisogna dargli tempo (al Comunismo) di realizzare tutte le potenzialita’ scaturite dalla famosa Rivoluzione d’Ottobre di quasi 100 anni fa.
    i Libri di Storia che hai letto solo tu e i racconti di tuo nonno che faceva il partigiano cantando Bandiera rossa ti hanno lasciato la granitica certezza che il Fascismo sia il Male Assoluto e che il Comunismo, se non proprio il Bene, sia al massimo un temporaneo e sopportabile “Maluccio” in attesa che si trasformi nel Bene Assoluto. Ma dobbiamo avere pazienza perche’ 100 anni, nel grande ordine delle cose, sono solo l’ “espace d’un matin”.
    I libri di Storia che hai letto tu e i racconti di tuo nonno che faceva il partigiano cantando Bandiera Rossa ti hanno lasciato graniticamente dubbioso riguardo il Comunismo, e graniticamente certo riguardo al Fascismo.
    Non solo fai figure di capra: sei una capra!

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Buongiorno, Signora! #25aprile su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: