Riapre un tratto del viadotto Himera.

1 maggio 2016 § 4 commenti


Ieri è stato riaperto il viadotto Himera, il tratto non demolito: a dicembre 2015 fu demolita una tratta danneggiata dal cedimento di alcuni piloni dopo la frana di aprile 2015.
Quel viadotto subì la cessione di alcuni piloni e separò Palermo da Catania perchè furono chiuse entrambe le carreggiate. Vi ricorderete la tratta mezza crollata.

Nei mesi passati la viabilità era stata riaperta con un bypass costruito velocemente per consentire il tragitto. Oggi un tratto del viadotto sarà di nuovo percorribile ed entro il 2018 l’A19 sarà riaperta alla viabilità normale con un nuovo viadotto e una tecnologia d’avanguardia (“Il Piano in particolare prevede l’ammodernamento dell’arteria con 84 interventi di manutenzione straordinaria, lungo tutti i 192,800 km dell’autostrada, con i suoi 219 ponti e viadotti, 28 gallerie e 19 svincoli. Tale ammodernamento consisterà nel rifacimento della pavimentazione, della segnaletica e delle barriere laterali di protezione, nella ritinteggiatura delle pareti delle gallerie, nell’installazione di illuminazione a led, di impianti di ventilazione e di segnaletica luminosa. Saranno realizzati anche strumenti relativi all’infomobilità, quali centraline meteo, wi-fi, videosorveglianza, nuovi pannelli a messaggio variabile, nuova segnaletica turistica”).

Ci abbiamo messo un anno sì. Abbiamo monitorato gli effetti della frana e ricollaudato una struttura che aveva comunque subito un trauma e per la verifica finale era necessario attendere la demolizione del viadotto non recuperabile.

Oggi qualcuno irride il tempo impiegato e dimentica che proprio la fretta di inaugurare ha portato per esempio a superficialità nel collaudo dello Scorciavacche e che questo fu uno degli eventi che causò l’accelerazione nel cambio al vertice di Anas e alla ricostituzione del CDA Anas di cui faccio parte.

Come sempre siamo un paese di tuttologi, io mi fido dei nostri ingegneri ed è stato giusto dare importanza a questo momento, il sud ha bisogno di serietà.

Sul viadotto Himera trovate tutto qui.

§ 4 risposte a Riapre un tratto del viadotto Himera.

  • Mauro scrive:

    I tempi sono congrui, checché se ne dica. La sicurezza prima di tutto.
    Ma un'”inaugurazione” con taglio di nastri per una cosa esistente da quarant’anni e chiusa solo per precauzione… è semplicemente ridicola. L’Italia e il mondo hanno riso a crepapelle.

    Mi piace

  • Cambiamento de che?
    E’ tornato di gran moda il “posto fisso”! (Ilvo Diamanti su Repubblica)

    Non vorrei fare “benaltrismo”, ma c’e’ bisogno di ben altro per affermare con tanta enfasi che il Paese, sotto la guida di Matteo il Berluschino, sta cambiando.
    Tra l’altro siamo anche peggiorati nella classifica di Freedom House sulla “liberta’ dei Media”.
    Ai tempi del Berluska i Media che ieri volevano Sua Emittenza Silvio il Berluscone morto e suonavano la grancassa del “cambiamento”, oggi, gli stessi Media che slinguazzano il kuletto di Matteo il Berluschino sorvolano con supina delicatezza lo scabroso argomento della Liberta’ di Stampa che ci informa (male) dei grandi cambiamenti che in Italia non sta sentendo proprio nessuno. (Ilvo Diamanti su Repubblica).

    E

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Riapre un tratto del viadotto Himera. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: