I libri non mi fanno paura. Ma.

11 giugno 2016 § 2 commenti


I libri non mi fanno paura. A qualcuno fanno persino paura i miei di libri. Mi fa paura il modo in cui vengono usati. Mi fa paura un giornale che regala il Mein Kampf perche’ il regalo, in se’, e’ un dono, una distribuzione su larga scala. Perche’ dietro c’e’ la voglia di provocare e non si provoca con il male. In Germania il libro e’ stato ripubblicato, lo spiega bene qui Tania Mastrobuoni, con migliaia di commenti, con un navigatore che consenta la comprensione a chi rischia di perdere la memoria. Per qualche settimana abiteremo nel quartiere di Amsterdam che si chiama Jordaan, a pochi passi dal nascondiglio di Anna Frank. L’altro giorno in una di queste vecchie case ho guardato i tetti a punta di questo quartiere, ho sentito quella memoria, quella solitudine umana che si doveva provare in quel momento, nascosti dal mondo, dai tedeschi. Ad Amsterdam come a Roma ogni tanto cammini e trovi una mattonella dorata a terra, il ricordo dei nomi dei deportati che abitavano nella casa che su quella mattonella si affaccia. Non mi fanno paura i libri. Mi fa paura la superficialita’ con cui possiamo abusare di un libro come quello, regalandolo come si regala un mazzo di fiori, come si regala un anello. Si regalano le cose belle. Le cose brutte non vanno distrutte, vanno studiate, vanno offerte con i giusti modi.

Tag:,

§ 2 risposte a I libri non mi fanno paura. Ma.

  • Anonimo scrive:

    parole sante….

    Mi piace

  • Angelo Di Capua scrive:

    Grazie Cristiana che riesci con pochi concetti ad esprimere la complessità del dolore provato da una intera comunità che è stata sterminata con sei milioni di morti con l’olocausto voluto e perseguito da Adolf Hitler. Mi sembra molto improbabile che la lettura di un libro menzognero come Mein Kampf possa aiutare a far comprendere un pubblico allargato come i lettori de Il Giornale un tale periodo storico denso di tragedie umane. I racconti dei miei genitori e di tutti i miei parenti per quanto accorati e vissuti in prima persona, non mi hanno aiutato a capire fino in fondo un evento così doloroso ed inconcepibile che solo se vissuto sulla propria pelle si può comprendere compiutamente.
    Angelo

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I libri non mi fanno paura. Ma. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: