Ho molto rispetto per la sinistra.

2 luglio 2017 § 1 Commento

Quindi alle soglie della campagna elettorale nasce un soggetto di sinistra (o piu’ a sinistra di qualcun altro). Come sempre negli ultimi 20/25 anni. Per poi sgretolarsi in faide interne. Far cadere governi. Mettere veti.

Ho molto rispetto per la sinistra. Per chi crede in un’Italia piu’ uguale. Un’Italia che possa avere un programma di lunga visione per creare lavoro, per proteggere il lavoro, per restituire lavoro. Per un’Italia in cui si possa essere davvero tutti uguali.

Chi e’ nato qui, ma anche chi viene da fuori per fame o per guerra. Per un’Italia in cui io e la mia compagna possiamo adottare un bambino, magari un bimbo che non vuole nessuno. Ho molto rispetto di quell’Italia, la rispetto se ieri stava a Milano o piazza Santi Apostoli, la rispetto se vota M5S pensando che serva ad arrivare li’.

Ma non ho rispetto di chi usa quella parola ogni volta per calcoli elettorali, per la poltrona. I cognomi sono sempre gli stessi. Persino i nomi importanti di chi si schiera a favore. Non ho rispetto per chi ha votato la legge Fornero e ora fa lo scandalizzato. Per chi aveva promesso i Dico e poi per convenienza elettorale si e’ tirato indietro. Il PD non e’ ancora al 100% sulle posizioni che piacciono a me e come molti di noi, continuero’ a rompere le palle per farlo crescere ed evolvere ancora, ma ho rispetto per chi ci ha provato in un parlamento senza maggioranze. Ecco ho molto rispetto per chi sta provando a fare le cose. Quella e’ sinistra. Il resto e’ posizionamento. Piu’ democristiano che sinistra. Non e’ una bandiera rossa che fa la sinistra.

Annunci

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per domenica, luglio 2nd, 2017 su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: