L’analisi del voto di #mapparoma


La trovate Qui.

L’analisi del voto di #mapparoma (e se vi hanno raccontato che il centro sinistra è in recupero è falso, il leggero calo del M5S è andato tutto a Lega e centro destra.

“Il M5S ottiene più voti dove la densità di popolazione è bassa (36%), l’incremento dei residenti è alto (40%), l’età media è bassa (39%), i componenti del nucleo familiari sono molti (39%), i laureati sono pochi (ancora 39%), il tasso di occupazione è basso (36%), il tasso di disoccupazione è alto (38%), la disponibilità di piazze per ettaro è scarsa (39%), il disagio socio-economico è alto (37,5%). Appare evidente come il M5S prevalga nei quadranti e nelle fasce urbane periferiche dove la città si espande e cresce il numero di residenti, che però si sentono “fuori” rispetto alle dinamiche sociali, economiche e culturali, in termini di istruzione, occupazione, opportunità per i giovani, offerta di servizi e spazi pubblici e accessibilità dei trasporti, e dove di conseguenza l’indice di sviluppo umano rimane sotto la media romana.”

#mapparoma

Un pensiero riguardo “L’analisi del voto di #mapparoma

  1. Mentre nei salottini di velluto rosso, fra una tartina al salmone e un bicchiere di Champagne, voi katto-komunisti-progressisti-terzo-mondialisti/francescani-anti-fascisti-anti-razzisti-umanitaristi vi scambiavate chiacchere sul futuro del Terzo Mondo e di come educarlo alla Democrazia, alla Liberta’, alla Giustizia, alla Tolleranza e al Progresso Economico… avete perso di vista la “poraggente” del Primo Mondo costringendola a prendervi a calci un kulo bombardandovi di “vaffa”.

    Le due anime del riformismo italiano, quella socialdemocratica (Partito Comunista Italiano) e quella democratico-cristiana (Democrazia Cristiana), unitesi in un matrimonio che non si doveva fare, sono miseramente finite nel WC e “el pueblo unido que Jamás será vencido” ha tirato la catenella.

    Chiedersi :”Dove abbiamo sbagliato?” e riflettere su “Da dove dobbiamo ricominciare?” e’ perfettamente inutile. Ci sono altri al vostro posto ed hanno il vento in poppa!

    “Cosa dobbiamo fare, allora?” vi chiedete smarriti.
    Esattamente quello che hai cominciato a fare tu, cara Alicata: diventare tutori di minori migranti non accompagnati fuggiti dalle guerre civili e dal caos geo-politico provocati dalle Primavere Arabe del vostro Obama, Premio Nobel per la “Pace”.

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...