È arrivato un tempo in cui il futuro fa paura. Si chiama presente (post su mondo automotive)


Giornata lunghissima che finisce dopo 19 ore e 30 minuti di veglia. Ho fatto colazione a Roma, pranzato a Bolzano, fatto una tappa a Trento, cenato a Vicenza. Il mondo dell’automotive (piaccia o no) è uno dei business più complessi ed articolati del mondo. È un business che cambierà connotati radicalmente nei prossimi 10 anni. Cambierà il prodotto. Cambierà il modello di business. Cambierà il modo di acquistare (o non acquistare). California, Olanda, UK anticipano tendenze ed è sempre affascinante confrontarsi con imprenditori dell’auto che approcciano il cambiamento in modi diversi da Bolzano a Catania. La mia anima politica si chiede se non sarebbe opportuno che esistesse una regia predittiva, una cura per gestire quel cambiamento che potrebbe anche essere devastante se non sarà gestito saggiamente con impatti incredibili a livello europeo considerando quanto (piaccia o no) pesa l’industria dell’auto sul PIL del vecchio continente. Sfide affascinanti che si mischiano con le storie delle generazioni che ci hanno preceduto. Oggi ho camminato in un museo di trattori Ford dal 1929 a quasi oggi, guidata per mano da uno di quegli imprenditori che non fabbricano più e dopo dieci minuti con quattro generazioni dopo parlavamo di digital marketing. Abbiamo davanti sfide che non devono spaventarci, abbiamo davanti sfide da accompagnare, gestire, considerare opportunità. È arrivato un tempo in cui il futuro fa paura. Si chiama presente, è sempre stato così, non deve farci paura.

Un pensiero riguardo “È arrivato un tempo in cui il futuro fa paura. Si chiama presente (post su mondo automotive)

  1. La politica ha esattamente questo scopo di “equalizzazione del suono” cosicchè non ci siano interessi dei grossi a calpestare l’esistenza dei piccoli. Data la situazione non capisco da dove derivi il tuo ottimismo, a meno che tu non sia dei grossi. (commento automotive)

    Piace a 1 persona

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...