Venite a votarvi.

7 dicembre 2013 § 8 commenti


1491554_10201976565650138_19713506_o

Domani finalmente generiamo quel partito che aspettiamo da almeno 5 anni. Lo faremo tutti insieme a prescindere da chi voteremo e daremo inizio ai democratici e non agli ex di qualche cosa.

Ci attende un grande lavoro di sintesi e un grande lavoro di squadra. In questi giorni in cui, come da tanto non mi accadeva – non per scarsa volontà ma perchè finisco sempre tardi in ufficio – ho girato per i circoli, ho visto tre cose evidenti: il bisogno di una classe politica nuova ed onesta (limite dei mandati, bilanci di partito trasparenti e condivisi, regole che tutti devono rispettare senza deroghe e senza prese in giro vedi il tema dei consiglieri regionali usciti dalla finestra e rientrati dal parlamento).

Poi ho visto una comunità appassionata consapevole che tutti parlano di PD, anche quelli che non lo votano. Forse perchè sono tanti quelli che vorrebbero votarlo e qui abbiamo una grande responsabilità: essere quello che quella parte di Paese si aspetta. E poi quei 2 milioni che domani verranno a votare non sono altro che lo stesso numero che prima era iscritto ai partiti PCI e DC. Insomma oggi il PD con i suoi soli 300mila iscritti circa NON rappresenta più la società come accadeva prima. Non c’è più identità e quindi rappresentanza diretta tra partito e sistema Paese. Le primarie restituiscono questa legittimità e il PD è l’unico partito che questa legittimità la va a cercare con uno strumento democratico.

E infine: definire cosa siamo. Siamo divisi e confusi su troppi temi ed è venuto il tempo di chiudere quelle due posizioni dentro una stanza ed uscire da lì con una sintesi e con la capacità di raccontarla al Paese in modo credibile. Avere una posizione e raccontarla al Paese convincendolo che quella è la strada giusta.

Questo vale soprattutto per lavoro e diritti, ma impatta su tantissimi altri temi. Dobbiamo fare come stanno facendo la CDU e SPD per fare le larghe intese: hanno creato gruppi di lavoro, ci mettono settimane, ma c’è un motivo: poi firmano e prendono un impegno con il Paese e non si gioca più, non esiste il giochino dei sottosegretari, dei rimpasti e via dicendo. Ecco noi prima di fare le larghe intese con Alfano non le abbiamo ancora nemmeno fatte tra di noi!

Io voterò Matteo Renzi e sono capolista nel collegio n° 8 (Portuense e Garbatella) insieme a Gabriele De Giorgi per l’assemblea Nazionale. Penso che Matteo, rispetto agli altri, abbia dato la lettura migliore del nostro tempo e so che continuerà a costruire quella rete di conoscenze e saperi che da tanti anni lavora intorno al sogno di un Partito Democratico diverso da quello visto ad oggi. 

Voterò Matteo Renzi sperando di andare a votare il prima possibile, sperando in un segretario forte (la somma dei voti di Civati e Renzi sarà anche un referendum critico sulle Larghe Intese) che sappia chiedere a Letta di mettere la legge elettorale come priorità n°1. Inutile andare avanti, io lo dico dal primo giorno: non ci sono pensieri lunghi dentro le larghe intese, troppe differenze. Non faremo nulla di buono per questo Paese tirando a campare. La maggioranza per fare una legge elettorale giusta c’è. Non è quella che appoggia il governo. Benissimo. Si faccia la legge elettorale e si torni a votare.

Domani potete venire a votare tutti se ritenete che il PD possa essere il vostro partito e se gli volete dettare la linea.

Dettateci la linea, venite a votarvi.

Link utili a capire meglio cosa penso e perchè voto Renzi.

Perché voterò Matteo Renzi (versione 2012)

Buongiorno Sinistra!

Le Primarie PD viste dai diritti.

Advertisements

Tag:, , , ,

§ 8 risposte a Venite a votarvi.

  • Rudy Renzi ha detto:

    Buona sera Cristina.

    Seguo il suo blog da un po’ di tempo e condivido spesso le considerazioni che trovo tra le sue righe. Stasera non è andata così e domani non andrò a votare alle primarie del PD.

    Le racconto il mio pensiero un po’ in odine sparso e siccome mi sento un po’ indignato, probabilmente risulterò anche un po’ sopra le righe; spero mi vorrà scusare.

    Il bisogno di una classe politica nuova e onesta è l’aspetto che più mi sconvolge; non il bisogno in se, credo sia il minimo sindacale anche se qui da noi pare un’aspirazione piovuta da un lontano pianeta.
    Quello che mi sconvolge è la constatazione dell’esistenza di questo bisogno vista come un’illuminazione fino ad ora sconosciuta; un bisogno che è stato come minimo disatteso, se non addirittura aggirato infischiandosene allegramente, appunto delle aspettative, nel corso di molti anni anche da parte del PD…

    Mi torna in mente un articolo letto recentemente, a proposito di un diverso argomento, ma che raccontava di “…quella sinistra che adora la teatralizzazione dello scontro politico per evitare di guastarsi l’appetito con il conflitto sociale…” sintesi perfetta di ciò che, dal mio punto di vista, è stato l’atteggiamento della sinistra degli ultimi anni, così tanti che non ricordo neppure più da quando va avanti così. La responsabilità nei confronti degli elettori, quelli che voteranno PD ma anche verso quelli che non lo voteranno mai (e che probabilmente se lo troveranno ancora al governo loro malgrado) sembra che sia sentita solo in vista delle primarie, o di qualunque tornata elettorale più o meno rilevante.

    In realtà quella che non c’è più, è l’identificarsi e quindi il peso della rappresentanza diretta, tra cittadini e partiti e a seguire con il sistema Paese, lo Stato insomma.
    Specialmente non c’è più identità di vedute tra il paese e la classe dirigente dei partiti e quindi questa rappresentanza ha perso di legittimità.
    “…le primarie restituiscono questa legittimità e il PD è l’unico partito che questa legittimità la va a cercare con uno strumento democratico…”
    Restituiscono legittimità?
    Perché, chi gliela aveva presa?
    Lei? Io? Mia mamma e mio babbo che come me votano a sinistra da una vita?
    Piuttosto non è vero che questa legittimazione l’hanno usata a loro piacimento come una coperta sempre più corta che di volta in volta ha finito col lasciare scoperte parti del copro sempre più ampie?
    E come se non bastasse adesso dobbiamo essere noi elettori a dettare la via:
    “Dettateci la linea, venite a votarvi.”?
    Non le sembra uno slogan facile facile, che suona bene, ma vuoto di significato?

    No grazie, io non detto la via a nessuno, io di lavoro faccio altro.

    Non è scarico di responsabilità, è dire semplicemente che ognuno deve fare ciò che sa fare e basta. Io mica sono contrario ai politici di professione, altrimenti ci vado io a fare il politico anche se non ne so mezza di politica.

    Se basta andare lì e dire “dettatemi la linea da seguire” ci vado io, o uno qualsiasi dei personaggi che posso incontrare al bar e con i quali dico le solite banalità sulle stagioni, sul governo ladro, su chi vince il campionato quest’anno…

    Io voglio votare qualcuno che mi da un’idea, che mi suggerisca la via perché riesce a farmi vedere ciò che con i miei strumenti e le mie conoscenze neppure immagino.
    Voglio una guida in cui credere e se questo mi chiede di indicargli la strada, non lo voto.
    C’è bisogno che lo diciamo io e gli altri due milioni di votanti dove andare?
    Cos’è, uno scherzo?
    Il partito non ha occhi né orecchie per capire di cosa c’è bisogno oggi in questo paese?

    E poi, altro fatto che contribuirà a farmi stare a casa domani, sono quei due euro.
    A luglio sono stati versati circa, se non erro, 80 milioni di euro della seconda o terza tranche dei rimborsi elettorali, la maggior parte dei quali probabilmente sarà stata prontamente reinvestita in patrimonio immobiliare, e domani vogliono altri due euro?
    Un partito che non ha i soldi per pagare le proprie primarie e chiede due euro ai propri elettori, compresi ragazzi disoccupati e pensionati indigenti, forse forse non merita di praticare questo strumento democratico.

    Grazie per l’attenzione

    Mi piace

  • gdelzot@tin.it ha detto:

    Bersani non sapeva mai niente : nè di Penati, nè delle correnti del partito, nè della segretaria personale pagata da Errani………….Sarà anche, come dicono , una brava persona, ma un po’……..”distratto””.

    Mi piace

  • Anonimo ha detto:

    Credo che Civati critichi il Governo delle larghe intese in modo corretto dal punto di vista politico, credo anche che per Renzi, un ritorno al voto sia un trampolino di lancio per mettere mano all’incarico di Primo Ministro, tanto oltre a non essere mai nel suo Comune, dove per’altro dovrebbe fare il Sindaco, altrettanto potrebbe farlo, con lo scambio dell’incarico da Segretario all’obbiettivo che sicuramente ha in mente.
    Mi dispiace per Lei che sento così convinta. Un saluto

    Mi piace

  • Jacopo ha detto:

    votato oggi, e non so neanche perchè. dovevo votare civati, era quel che credevo avrei fatto, ma poi civati, che ha conquistato tutti questi “ggiovani” in questi giorni, si è perso me. troppo arrogante, anzi, arrogantello (gli arroganti veri, come jimmy connors, come muhammad alì, sono simaptatici, gli arrogantelli no), sia lui che soprattutto i suoi sostenitori, troppo incomprensibili, o forse no, certe sue proposte sui diritti sociali, tipo il contratto unico, troppo pavido sulla patrimoniale. troppo stupidi i giochini di parole “civoti”, “civado”, persino “civino”. mentre dall’altra parte cuperlo parlava, e diceva cose che condivido, cose belle, con uno stile perfino, che condivido, impacciato di fronte alla telecamera, mai demagogico, mai ammiccante, nessuna scorciatoia, niente retorica, niente semplificazioni, un rispetto totale per l’intelligenza dell’interlocutore, e per la storia di quelli che hanno la storia mia e della mia famiglia. l’ho votato e ho cercato di portare gente a votarlo, chissà se ci sono riuscito. e mi resta ora la sensazione di aver fatto qualcosa di completamente inutile. non sono pentito, eppure so che non è servito a nulla.

    renzi e civati, in compenso, sono riusciti nell’intento di mandare all’amasso i cervelli delle persone. “così giovane, e voti cuperlo?”, mi ha chiesto una scrutatrice, e non scherzava. e a votare c’era l’ex sindaco del paese, uno che tanti anni fa avevano pensato di candidarlo, in quota margherita, democristiano lui e famiglia, da sempre, tutti lo sapevano, ma nel partito avevano detto di no, che non era il caso, che non si poteva candidare uno di centro. una cosa normale. e allora il tizio si è candidato il giro successivo, nel 2007, con una lista “civica”, con all’opposizione sia destra che sinistra, ha vinto di venti voti (grazie a rifondazione che non ha corso sola) e poi ha inglobato in maggioranza forza italia. oggi è venuto e ha votato renzi. an votato renzi tutti quelli che uscivano dalla messa, tutta gente che di sinistra non mai stata, nè mai sarà.
    bravi, ce l’avete fatta, con la complicità di tutti, di un’ala sinistra inadeguata, di un elettorato disilluso, ma ce l’avete fatta, e non è neanche stato così difficile. avete trasformato il partito che dovrebbe rappresentare la sinistra in una nuova dc, con abbondanti aggiunte di berlusconismo, nelle proposte, nello stile, nelle persone. renzi vincerà, perchè vincerà, purtroppo, e la sinistra rischia di andarsene. ecco, oggi, per l’ultima volta, ho provato a credere che il pd può essere ancora un partito di sinistra. ho provato a credere in qualcosa di totalmente falso, non realizzabile, ormai, non più; proprio come fa chi è giovane, perchè in fondo sono giovane anche io, ancora…

    Mi piace

    • calicata ha detto:

      Cioè alla fine haivotato Cuperlo?

      Mi piace

      • Jacopo ha detto:

        sì, pur con molti dubbi (legati peraltro non a lui, ma a quelli che lo sostenevano, d’alema and co.). ma l’ho votato perchè quello che cerco non è un candidato mediatico, uno che fa il piacione davanti alla telecamera. l’ho votato perchè mi è sembrato il più chiaro di tutti, più chiaro anche di civati su alcuni aspetti per me dirimenti. perchè lo ritenevo e continuo a ritenerlo il più di sinistra fra itre, quello intellettualmente più onesto, quello più intelligente. non sono pentito, anche se lui non ha preso voti e civati ancora meno.
        quel che è certo è che, a meno di clamorose sorprese (che possono capitare, eh, per carità) per ora, stando così le cose e con quel segretario, il mio voto non lo hanno nè il pd, nè un qualsiasi partito che si presenti alleato col pd…

        Mi piace

  • franco33 ha detto:

    I BURATTINI DEI ROTHSCHILD IN ITALIA – PARTE 1

    1) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO E’ IN RELAZIONI MOLTO BUONE CON KISSINGER.
    ” Per Giorgio Napolitano, Henry Kissinger ha sempre avuto parole di stima. L’attuale presidente della Repubblica era “il comunista preferito” da Kissinger, per sua stessa ammissione. Lo rivelava, nel 2001, il Corriere della Sera.
    “My favourite communist», ossia «il mio comunista preferito» è stato il saluto scherzoso che Henry Kissinger ha rivolto a Giorgio Napolitano quando lo ha visto a Cernobbio. «My favourite former communist», «il mio ex comunista preferito», lo ha corretto ridendo l’ ex “ministro degli Esteri” del Pci, oggi ds. ”
    http://apoca lisselaica.net/de/varie/miti-misteri-e-poteri-occulti/il-posto-di-napolitano-nel-grande-complotto-mondiale
    HENRY KISSINGER E’ UN AGENTE DEI ROTHSCHILD.
    KISSINGER E’ UN AMICO DI LORD JACOB ROTHSCHILD E DI SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Jacob_de_Rothschild_bio.htm https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Evelyn_de_Rothschild_bio.htm
    ” Kissinger e’ un amico di Lynn Forester e la introdusse a Sir EVELYN DE ROTHSCHILD alla conferenza Bilderberg del 1998.Essi presto si sarebbero sposati.
    Quando Henry Kissinger era invitato a parlare alla United Nations Association l’ 11 Aprile 2001 Lord JACOB ROTHSCHILD era al suo fianco”
    http://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica/sociopol_1001club02.htm
    KISSINGER HA ANCHE RELAZIONI CON BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    “…. (Kissinger) era un amico del Barone EDMOND DE ROTHSCHILD; servi’ con il Barone ERIC DE ROTHSCHILD nel consiglio internazionale dei governatori del Peres Peace Center… ” http://www.martinfrost.ws/htmlfiles/third_section/The-Rothschild-Connection-2012.html
    http://observer.com/2008/05/come-on-in-baron-eric-de-rothschild-buys-village-coop-for-115-m/
    EDMOND DE ROTHSCHILD E’ IL PADRE DI BENJAMIN DE ROTHSCHILD, IL MARITO DI ARIANE DE ROTHSCHILD. https://en.wikipedia.org/wiki/Edmond_Adolphe_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Benjamin_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Ariane_de_Rothschild
    http://blog.libero.it/impermeabile/9298409.html

    2) Henry Kissinger e’ anche un membro dell’ International Council of JPMorgan, la banca che vuole la revisione della Costituzione Italiana. http://www.occupy.com/article/global-power-project-part-4-banking-influence-jpmorgan-chase
    ( Jp Morgan e la Costituzione antifascista http://unoenessuno.blogspot.com/2013/06/jp-morgan-e-la-costituzione-antifascista.html ).
    DUNQUE JP MORGAN HA STRETTE RELAZIONI CON LORD JACOB ROTHSCHILD, EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    ” a parte la rottamazione dell’indecente legge elettorale, l’insistenza di Renzi è sullo smantellamento della Costituzione, in linea con il Ceo della Jp Morgan, Jamie Dimon, che considera “spazzatura della storia” il nostro impianto democratico così attento, almeno sulla carta, alla tutela del lavoro come diritto…………
    Il Genio Fiorentino però corre veloce, grazie alla leggenda metropolitana del “nuovo che avanza”. E adesso ha fretta di rottamare, in collaborazione con l’amico Silvio, soprattutto l’odiata Costituzione. «Puntano il dito contro le lungaggini del bicameralismo – protesta il grillino Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera – ma per varare il Lodo Alfano gli sono bastati otto giorni». L’obiettivo è sempre lo stesso, da anni: presidenzialismo, potere verticale. Mani libere, per scelte sbrigative truccate da “riforme”, mentre tutto intorno sta crollando: l’unica vera notizia è che l’economia globalizzata della fabbrica-mondo avrà sempre meno bisogno dei lavoratori italiani, a meno che non intervenga – con una svolta radicale – la protezione dello Stato, cioè il potere pubblico che i “nuovisti” vogliono morto, perché fa da argine allo strapotere delle multinazionali.” http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95606&typeb=0&Al-peggio-non-c-e-mai-fine
    http://www.pumilano.it/economiaumanista/2014/01/italicum-o-presa-per-fondellum-perche-il-metodo-proporzionale-spaventa-partiti/

    3) ” Dopo aver versato, per non più di un minuto, lacrime di coccodrillo sui dati della disuguaglianza sociale nel pianeta, forniti dal rapporto della ong Oxfam – le 85 persone più ricche del mondo detengono una ricchezza equivalente a quella di 3,5 miliardi di persone; l’1% del pianeta possiede il 50% della ricchezza mondiale – il ministro Saccomanni, presente all’annuale Forum di Davos, è passato alle cose serie e, in un incontro con i grandi investitori stranieri, ha annunciato l’avvio dell’ennesimo piano di privatizzazioni, con in testa le Poste Italiane. ” http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12845
    LORD JACOB ROTHSCHILD, EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD SONO I VERI INTERESSATI ALL’ACQUISTO DELLE POSTE ITALIANE ?

    ” Il Professor Joseph Stiglitz, ex capo economista della Banca mondiale ed ex Presidente del Consiglio degli esperti economici del Presidente Clinton, svela i “quattro passi della strategia” della Banca mondiale, che è stata progettata per schiavizzare le nazioni ai banchieri. Riassumo questo qui sotto,
    Passo uno: privatizzazione.
    Questa è in realtà la fase dove ai leader nazionali viene offerto il 10% di commissioni nei loro segreti conti bancari svizzeri affinche’ gli acquirenti possano acquistare i beni nazionali ad un prezzo di vendita veramente stracciato. Pura e semplice corruzione .” http://www.iamthewitness.com/books/Andrew.Carrington.Hitchcock/Synagogue.of.Satan/1998-2002.htm

    letta, saccomanni, berlusconi e compagnia STANNO ASPETTANDO LA TANGENTE DEL 10%++++++ ?

    4) silvio berlusconi e matteo renzi SONO I BUFFONI BEN PAGATI DI LORD JACOB ROTHSCHILD E SIR EVELYN DE ROTHSCHILD ?

    silvio berlusconi E’ UN GRANDE AMICO DI TONY BLAIR.
    MA ANCHE ” Il segretario del Pd Matteo Renzi ha più volte affermato di vedere Blair come un modello da imitare.”
    http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043 ( Blair, il milionario che lavora per banche e dittatori )

    a) ” Cherie, la moglie di Tony Blair, racconta quando in Sardegna Berlusconi si presentò con in testa una bandana. Tony le disse: ”non far sì che mi fotografino accanto a lui”,”Stai tu in mezzo perché sennò la stampa britannica ci uccide”.
    Berlusconi con la bandana voleva nascondere il trapianto di capelli ” https://www.youtube.com/watch?v=_dFg6vIMV40
    http://imagecollect.com/picture/tony-blair-photo-2550734/tony-blair-e-silvio-berlusconi
    http://m.alfemminile.com/forum/actu1/__f5923_actu1–tony-blair-a-portorotondo.html

    b) ” Durante la loro permanenza a Villa Certosa, la famiglia di Tony Blair ha potuto gustare un concerto all’aperto dell’ addetto ai parcheggi di berlusconi Mariano Apicella diventato suo partner di canto.
    La serata si è conclusa con spettacolari fuochi d’artificio – completati con finto vulcano – che culmino’ con l’esclamazione ‘Viva Tony’. ”
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1201812/How-life-plain-sailing-Blair-playboy.html

    c) ” Tony Blair ha lasciato il suo italiano omologo Silvio Berlusconi zoppicante dopo un’ “amichevole” partita di calcio, e’ stato riportato.
    La coppia ha giocato una partita…….nella casa in Sardegna dell’Italiano durante la visita di Blair agli inizi di questo mese.”
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/3609636.stm

    d) ” Il primo ministro Blair e Silvio Berlusconi oggi confermavano la “eccellente relazione” che esiste tra Regno Unito e Italia in un vertice a Londra.
    Blair ha detto che i colloqui oggi erano “amichevoli, produttivi e costruttivi”.
    ” Io non credo realmente che i rapporti tra Gran Bretagna e Italia siano mai stati piu’ forti, ” egli disse in una conferenza stampa successiva al vertice”
    http://www.declarepeace.org.uk/captain/murder_inc/site/copeland.html

    e) ” L’Avvocato David Mills (creatore del sistema Off-Shore utilizzato da Fininvest) viene condannato per Corruzione in Atti Giudiziari. Le prove sono schiaccianti, egli stesso prima confessa, poi ritratta. Ha ricevuto una Tangente di 600.000 $ dal Gruppo Fininvest (1998) per dichiarare il Falso nei Processi (All Iberian e Tangenti a Gdf) in cui era allora coinvolto il nostro attuale Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.”
    http://nonleggerlo. blogspot.com/2009/05/david-mills-silvio-berlusconi-le.html
    David Mills e’ l’ex marito di Tessa Jowell, ex ministra del Regno Unito ed amica di Blair. – http://aangirfan.blogspot.com/2009/12/blair-berlusconi-mafia-cia.html

    TONY BLAIR HA FORTI COLLEGAMENTI CON LORD JACOB ROTHSCHILD E SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    LA FAMIGLIA DI TONY BLAIR HA AMICIZIE CON LORD JACOB ROTHSCHILD. http://translate.google.com/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.winstonsword.com%2F2009%2F11%2Flord-mandelson-and-cherie-blair-go.html
    ( TONY BLAIR, ILLEGITTIMO FIGLIO DI JACOB ROTHSCHILD…..EVIDENZA
    http://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fthe-tap.blogspot.co.uk%2F2012%2F06%2Fcan-you-spot-it.html http://the-tap.blogspot.co.uk/2012/06/can-you-spot-it.html )

    ” Da quando ha lasciato il suo ministero Blair ha usato un numero di aerei Gulfstream, tra cui un jet sudafricano registrato Gulfstream V con sede all’aeroporto Luton.
    Nel novembre dello scorso anno si è creduto che abbia usato un Gulfstream IV posseduto dal banchiere britannico Sir EVELYN DE ROTHSCHILD per un viaggio in Rwanda
    ad un costo stimato di £83.000, compreso il carburante.
    Sir Evelyn, di 77 anni, che era uno dei miliardari che ceno’ a Downing Street nei giorni finali di potere di Blair, ha posseduto l’aeroplano dal 2002 attraverso una ditta chiamata Metropix. ” http://www.dailymail.co.uk/news/article-1138789/Now-Tony-Blairs-finally-got-private-jet-hes-wanted-rented.html

    “…..Ma oggi che cosa fa Blair? Dimessosi da premier è stato immediatamente assunto come consulente dalla banca d’investimenti JP Morgan e dal colosso assicurativo globale con sede in Svizzera Zurich International…….” http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043

    Mi piace

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Venite a votarvi. su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: