Anas, Dopo la Salerno Reggio Calabria la E45. 

24 luglio 2017 § Lascia un commento


Per anni (giustamente) la Salerno Reggio Calabria (ora A2 autostrada del mediterraneo) è stata il simbolo del gap infrastrutturale del Paese ma anche del l’incapacità di avere cura e mantenere le nostre strade perché i soldi venivano messi in grande opere invece che in manutenzione. Guardate se il Paese ha un problema ha il problema che la manutenzione non si vede e non fa consenso. La riparazione fa consenso. La manutenzione no. Quando viaggiavo da nord est a sud prendevo sempre la E45 e pensavo dentro di me che una strada così importante non poteva versare in quelle condizioni. Per questo una delle cose che mi rende felice di far parte di Anas anche solo per un periodo limitato è il piano che Anas ha recentemente avviato un piano per la riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, che prevede un impegno complessivo di 1,6 miliardi di euro, di cui 555 milioni già finanziati per il biennio 2017-2018. Si tratta del più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura, in linea con la nuova strategia di Anas che punta sulla manutenzione e sulla valorizzazione della rete stradale esistente.
Il piano comprende il risanamento profondo della pavimentazione, l’ammodernamento delle barriere di sicurezza, il risanamento di viadotti e gallerie, l’adeguamento degli impianti tecnologici e altri interventi per il miglioramento della sicurezza della circolazione.
 In particolare, nell’ambito del piano sono attualmente in fase di affidamento lavori di manutenzione straordinaria per 224 milioni di euro, che riguardano il risanamento della pavimentazione, il ripristino del corpo stradale e della segnaletica. Altri 40 milioni in corso di affidamento riguardano il ripristino degli impianti tecnologici in galleria. Sull’itinerario E45-E55 Anas ha inoltre avviato una gara d’appalto da 30 milioni di euro per la realizzazione del progetto “Smart Road” che doterà la strada di infrastrutture tecnologiche di ultima generazione con l’obiettivo di fornire servizi, applicazioni e informazioni in tempo reale agli automobilisti.
 Sul tratto emiliano-romagnolo, sono stati affidati nelle scorse settimane – e sono quindi di imminente avvio – lavori di manutenzione straordinaria per oltre 13 milioni di euro che riguardano: l’adeguamento delle barriere di sicurezza, il risanamento del viadotto “Teveriola 1” e dei viadotti sul fiume Savio in carreggiata sud.
 Altri importanti interventi di ammodernamento sono attualmente in corso sul tratto emiliano-romagnolo per 17 milioni di euro.
Per cui sì, nei prossimi anni potreste trovare sulla E45 dei cantieri. 
Nei primi 15 giorni di luglio è stata chiusa La galleria Roccaccia per lavori, del valore complessivo di 9,6 milioni di euro, che rientrano nel Piano di manutenzione straordinaria sopra citato e riguardano, in particolare: l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione con tecnologia led; la realizzazione del nuovo impianto di ventilazione e di by-pass pedonali per l’evacuazione in caso di emergenza; stazioni SOS ogni 150 metri; impianto idrico antincendio; l’installazione di pannelli a messaggio variabile per segnalazioni luminose agli automobilisti e l’introduzione di un impianto di videosorveglianza con capacità di analisi traffico, code e incidenti. Tutti gli impianti saranno realizzati con caratteristiche di resistenza al fuoco. Per la parte civile i lavori riguarderanno principalmente il rifacimento dei marciapiedi e del piano viabile, i nuovi sistemi di drenaggio e smaltimento delle acque e l’impianto per la raccolta degli sversamenti accidentali.
Un analogo intervento di ammodernamento è in corso anche nella galleria “Montecoronaro”, tra Canili e Verghereto. Da qualche giorno è infatti chiusa la carreggiata in direzione Ravenna al fine di installare i ventilatori all’interno della canna che ospiterà il doppio senso di marcia durante lo svolgimento dei lavori. La riapertura è prevista entro domenica prossima 23 luglio e NON saranno necessarie ulteriori chiusure con deviazione su viabilità esterna.
Recentemente, sempre nel tratto emiliano-romagnolo, sono stati completati importanti interventi di manutenzione straordinaria per oltre 12 milioni di euro, che hanno riguardato il completo risanamento e la riqualificazione dei viadotti sul fiume Savio in carreggiata nord, dei viadotti dello svincolo di Bagno di Romagna e del viadotto Savio IV. 

Commenta se hai qualcosa da dire.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Anas, Dopo la Salerno Reggio Calabria la E45.  su NON SI POSSONO FERMARE LE NUVOLE.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: